PostHeaderIcon BIBLIOMEDIATECA - REGOLAMENTO E ORARI

 

BIBLIOTECASEDE DELLA BIBLIOTECA:
Via Metastasio, 20 - Convento di San Domenico
74015 Martina Franca (TA)

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO:
dal lunedì al venerdi, dalle ore 9.00 alle ore 13.00
martedì e giovedì anche dalle ore 16.00 alle ore 18.00

UTENTI
Possono usufruire dei servizi della Bibliomediateca i cittadini, le organizzazioni culturali, università, scuole, enti locali, comunità ed associazioni, ovvero soggetti giuridici senza scopo di lucro che non abbiano finalità commerciali. Il divieto di accesso temporaneo a particolari sezioni, per ragioni di servizio, può essere adottato dal Presidente o dal Direttore della Fondazione Paolo Grassi che ne danno comunicazione immediata all’utenza. L'accesso alla Bibliomediateca è consentito a chiunque desideri, per motivi di studio o per interesse personale, approfondire argomenti relativi alle arti dello spettacolo. Per accedere ai servizi gli utenti devono sottoscrivere una Tessera d’Iscrizione e nello stesso tempo si impegnano a rispettare durante tutte le sessioni di lavoro le norme del regolamento. La Tessera consente l’utilizzo delle tecnologie presenti nei locali della Bibliomediateca, la consultazione del materiale multimediale, cartaceo e audiovisivo, nonché il prestito dello stesso.



REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA:
Delibere C.d.A. n.11 del 30 settembre 2003 e n.26 del 24 dicembre 2005

Disposizioni generali

Art.1
Sono patrimonio bibliografico della Biblioteca Paolo Grassi le raccolte documentali acquisite e custodite presso la biblioteca ed articolate in:
a. Fondo Bibliografico Paolo Grassi;
b. Fondo Gioconda De Vito
c. Libri, periodici e ogni altra forma di documento, anche non cartaceo, di interesse bibliografico di successiva acquisizione.

Art.2
Scopi della biblioteca:
a. documentare attraverso il suo patrimonio bibliografico la produzione e la ricerca nel settore delle discipline dello spettacolo;
b. fornire servizio di informazioni bibliografiche sia per le pubblicazioni direttamente possedute, sia per le pubblicazioni possedute da altre biblioteche analoghe o da altri enti italiani e stranieri;
c. favorire lo scambio delle informazioni bibliografiche con enti esterni, mediante opportuni accordi con biblioteche teatrali, musicali, universitarie ed altre di istituti di ricerca attivi nel settore delle discipline dello spettacolo;
d. fornire un servizio culturale di appoggio alla ricerca nel settore delle discipline dello spettacolo.

Art. 3
La Direzione della Biblioteca è affidata al Direttore della Fondazione che svolge tali compiti e funzioni:
a. sceglie i periodici e le monografie da proporre per l'acquisto;
b. esprime suggerimenti ed opinioni sull'orario della biblioteca e sui periodi di chiusura al fine di migliorarne l'accesso ai servizi;
c. esprime suggerimenti ed opinioni sul servizio di informazioni bibliografiche al fine di migliorarne la qualità;
d. esprime suggerimenti ed opinioni sui cataloghi al fine di rendere la loro consultazione più agevole e proficua;
e. propone e discute eventuali modifiche e aggiornamenti del presente ordinamento-regolamento;
f. sovrintende alla conservazione e al mantenimento dei reperti di interesse storico-documentale.
Per la gestione della Biblioteca la Fondazione può convenzionarsi con Istituzioni pubbliche o private che mettano a disposizione addetti specializzati nel settore biblioteconomico.
Il Presidente, su proposta del Direttore, può affidare il coordinamento della Biblioteca a uno degli operatori ad essa assegnati.

Art. 4
I programmi e le attività della Biblioteca sono stabiliti annualmente dal Consiglio di Amministrazione della Fondazione, su proposta del Direttore.

Incremento delle raccolte

Art. 5
L'incremento del patrimonio della biblioteca avviene mediante acquisto, scambio, dono.
Quanto agli scambi e ai doni è compito della Direzione della biblioteca favorirli e sollecitarli.

Cataloghi e registri

Art. 6
La biblioteca "Paolo Grassi" contiene, a disposizione degli studiosi, i seguenti cataloghi, riportati su supporto informatico:
a. catalogo alfabetico per autori;
b. catalogo alfabetico per soggetti;
c. catalogo dei periodici;
d. catalogo dei documenti non cartacei.
La compilazione dei cataloghi segue le norme in uso presso le biblioteche pubbliche; il catalogo alfabetico per soggetti, pur nel rispetto dell'impostazione del "Soggettario per le biblioteche italiane", ha struttura più agile e flessibile dovendo essere strumento di una biblioteca specializzata.
Possono essere istituiti cataloghi speciali, tenendo conto di eventuali particolari esigenze di funzionamento.
Il catalogo della Biblioteca può essere reso consultabile via internet sul sito della Fondazione.

Art. 7
La biblioteca dispone inoltre di:
a. un registro cronologico d'entrata delle pubblicazioni (inventario);
b. uno schedario dei periodici che pervengono in abbonamento con le indicazioni relative ai fornitori, al pagamento, eccetera;
c. uno schedario delle monografie per le quali sono partiti gli ordini d'acquisto;
d. uno schedario per la registrazione dei fascicoli dei periodici in arrivo.

Servizio agli utenti

Art. 8
L'orario di apertura della biblioteca è il seguente:
lunedì: dalle 8,30 alle 13,30
martedì: dalle 9:00 alle 13:00
mercoledì: dalle 9:00 alle 13:00
giovedì: dalle 15:00 alle 18:00
venerdì: dalle 9:00 alle 13:00
sabato: chiuso
L’apertura della biblioteca, con i servizi di consultazione, lettura e prestito libri, è garantita tutto l’anno, fatta eccezione per le festività natalizie (23 dicembre/6 gennaio) e il mese di agosto. Chiusure anticipate, chiusure per attività di manutenzione ordinaria e straordinaria, modifiche all'orario, sospensioni del servizio per qualsiasi motivazione vengono comunicate in congruo anticipo agli utenti .

Art. 9
Non è consentito entrare in Biblioteca con borse, cartelle, libri personali. Su richiesta motivata è tuttavia consentito entrare con libri di proprietà personale, in tal caso questi vanno esibiti sia all'entrata che all'uscita.
Prima di usufruire dei servizi della Biblioteca gli utenti firmano il registro dei frequentatori.

Art. 10
Negli spazi della Biblioteca destinati alla lettura e consultazione non è consentito fumare nè discutere ad alta voce per non recare disturbo agli altri studiosi, ne è consentito trattenersi per passatempo o qualsiasi altra ragione estranea ai fini dello studio e della consultazione.

Ricerca bibliografica, consultazione e lettura

Art. 11
Gli addetti alla biblioteca, in base alle richieste dell’utente, sono incaricati di impostare a terminale la ricerca sul database bibliografico e di addestrare l’utente alla visualizzazione del risultato, quindi l’utente esamina autonomamente le schede bibliografiche e scrive su un apposito modulo i riferimenti del materiale che desidera consultare. Tutto il materiale viene distribuito dagli addetti e da essi riposto a fine consultazione.
I fondi di libri antichi e il materiale bibliografico di pregio e raro sono conservati in spazi appositi e non sono disponibili per la libera consultazione, il prestito o il servizio di fotocopiatura. Si può accedere alla consultazione di detto materiale solo dietro autorizzazione della Direzione e l'utente è responsabile della sua integrità fino al momento della riconsegna.
Ogni lettore, prima di uscire dalla biblioteca, è obbligato alla restituzione delle opere ricevute in consegna, ad esclusione degli eventuali libri presi in prestito.
La distribuzione del materiale avrà termine 15 minuti prima dell'orario di chiusura della Biblioteca.
I servizi di accesso, ricerca bibliografica e consultazione sono gratuiti.

Prestito libri

Art. 12
(Regolamento redatto in base al DPR 5 luglio 1995, n. 417)
L’utente che accede al servizio prestiti è invitato a prendere visione e a firmare per accettazione le seguenti disposizioni.
1. Prestito diretto
Per accedere al prestito è necessario esibire un documento di riconoscimento per la registrazione dei propri dati personali. Ai richiedenti il servizio di prestito é rilasciata - dietro pagamento della somma di 30 € - una tessera nominativa, da presentarsi ad ogni successiva richiesta. La tessera ha validità annuale ed é rinnovabile alla scadenza.
2. Obblighi dell'utente
L'utente del servizio di prestito é tenuto a comunicare immediatamente eventuali cambi di residenza o domicilio, o di numero telefonico. È vietato all'utente prestare ad altri i libri ricevuti in prestito. Chi riceve libri in prestito si impegna a conservarli con cura e a restituirli nello stato in cui li ha ricevuti, entro il tempo stabilito, senza danneggiamenti né sottolineature in penna o a matita. Chi trasgredisce le norme di cui sopra é sospeso o escluso dal servizio di prestito, secondo le modalità di cui al successivo punto 7.
3. Oggetto del servizio
Oggetto del servizio di prestito é il patrimonio librario della biblioteca.
Sono esclusi dal prestito:
a. i libri antichi e/o rari, di particolare pregio e valore economico, i libri in pessimo stato di conservazione, quelli sottoposti a particolari vincoli da parte di donatori o depositari, i periodici;
b. le enciclopedie, i dizionari, i codici, i trattati, i repertori bibliografici e i genere le opere di consultazione o di frequente uso nelle sale di lettura;
c. i libri di testo e le dispense universitarie;
d. le riviste e i fascicoli delle opere in continuazione e delle pubblicazioni periodiche o in serie;
e. le miscellanee legate in volume. E' in facoltà del coordinatore della biblioteca di derogare, in casi eccezionali alle condizioni del comma precedente.
I manoscritti, i disegni, le stampe, i libri rari e di pregio, e i microfilm possono essere dati, eccezionalmente, in prestito soltanto a biblioteche.
4. Modalità del servizio
Il prestito diretto si richiede agli addetti alla biblioteca, i quali compilano l'apposita scheda su terminale. A ciascun utente non si possono dare in prestito contemporaneamente più di tre volumi.
5. Garanzie e tutela del materiale
L'addetto al servizio prestito deve controllare l'integrità e lo stato di conservazione del volume. Tali elementi, unitamente alle mancanze ed ai guasti eventualmente riscontrati - che non incidano sulla conservazione del documento richiesto e ne consentano quindi il prestito - vanno fatti rilevare agli utenti individuali.
6. Durata del prestito
Il prestito ha la durata massima di ventuno giorni (tre settimane). La restituzione dei libri può essere effettuata anche da persona diversa dal titolare del prestito, se da questi incaricata, oppure per via postale.
7. Penali
All'utente che non restituisca puntualmente il libro ricevuto in prestito, é rivolto, a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento, l'invito a restituirlo entro 20 giorni dalla data di invio del sollecito. Al tempo stesso l'utente é escluso dal servizio di prestito fino a restituzione avvenuta.
Se i libri presi in prestito non vengono restituiti nei termini fissati, la Biblioteca è autorizzata ad esigere dall’autore del danno un risarcimento, consistente nel pagamento dei volumi non restituiti al loro corrente valore di copertina. Nel caso di volumi non più in commercio, il loro valore sarà oggetto di stima. Nel caso in cui i ritardi nella restituzione si ripetessero più di una volta, l’utente sarà sospeso dal servizio prestiti.

Riproduzioni

Art. 13
La riproduzione del materiale posseduto dalla biblioteca è possibile nel rispetto delle vigenti norme sul diritto d'autore e di salvaguardia del materiale. Il servizio di fotocopiatura è compito degli addetti alla biblioteca. A tale proposito si precisa che la Biblioteca non è in alcun modo responsabile di eventuali violazioni di legge compiute dall'utente. I libri antichi, i manoscritti, i dattiloscritti e le tesi di laurea sono escluse dalla riproduzione fotostatica.

Monitoraggio e valutazione del servizio

Art. 14
Ad ogni utente della Biblioteca viene distribuito un questionario per la raccolta di dati statistici quantitativi, che vengono elaborati annualmente allo scopo di fornire un quadro descrittivo dell’utenza e delle sue richieste. Una volta all’anno, per un periodo di due/tre mesi, viene inoltre distribuito un questionario per la raccolta di dati qualitativi, allo scopo di valutare il servizio e progettare eventuali sviluppi sulla base delle necessità espresse dall’utenza.
Il Regolamento deve essere esposto o comunque messo a disposizione degli utenti della Biblioteca.


Ultime notizie

Dall'8 al 29 giugno 2017
Tutto pronto per l'inizio della terza sessione dell'Accademia del Belcanto

Venerdì 8 giugno 2017 ricominceranno i corsi di alto perfezionamento lirico dell'Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti" per la terza sessione di studio, che si concluderà con la work experience nel 43° Festival della Valle d'Itria. I Maestri che prepareranno i giovani cantanti durante questa sessione saranno Sherman Lowe, Paola Pittaluga, Stefania Bonfadelli, Sonia Prina, Lella Cuberli, Vittorio Terranova, Luca Gorla, Carmen Santoro, Roberta Mameli, Vincenzo Rana, Ettore Papadia e Antonio Greco. Inoltre gli allievi seguiranno lezioni con la foniatra Cristina Liuzzi, i registi Giorgio Ferraù e Giulia Viana e il musicologo Alessandro Patalini. Leggi tutto...


Presentato il 43° Festival

Presentata il 15 maggio a Milano la 43ª edizione del Festival della Valle d’Itria In cartellone sei opere, undici concerti, il tradizionale appuntamento con il Festival Junior, un convegno e una mostra. Ieri mattina al Picolo Teatro di Milano, come da tradizione, il Prof. Franco Punzi, Presidente del Festival della Valle d'Itria, assieme ai Maestri Alberto Triola (direttore artistico) e Fabio Luisi (direttore musicale), ha presentato la 43ª edizione del Festival della Valle d’Itria, quest’anno in programma dal 14 luglio al 4 agosto. Nell'occasione sono intervenuti anche il commissario straordinario del Comune di Martina Franca, Dott. Ferdinando Santoriello, e il Dott. Sergio Escobar, direttore del Piccolo Teatro di Milano. Presente, in rappresentanza della Regione Puglia, il dott. Aldo Patruno Direttore del Dipartimento turismo e cultura. Leggi tutto...

lunedì 22 maggio 2017 alle ore 19.00
Cappelletto racconta Shostakovich

Lunedì 22 maggio 2017, ore 19.30 Dmitri Shostakovich. Un artista del popolo? Un concerto, un racconto. Conferenza-concerto a cura di Sandro Cappelletto, con la partecipazione dei musicisti della Fondazione Paolo Grassi Imperdibile conferenza-concerto dedicata a Dmitri Shostakovich a cura di Sandro Cappelletto, una delle più grandi firme della letteratura musicale italiana. In programma musiche, citazioni e racconti in riferimento a due celebri composizioni di Shostakovich: il Quintetto in sol minore per pianoforte e archi e il Trio per pianoforte n. 2 in mi minore. Conta partecipazione dei musicisti della Fondazione Paolo Grassi: Silvia Grasso e Cristina Ciura (violini), Giuseppe Rutigliano (viola), Gaetano Simone (violoncello), Liubov Gromoglasova (pianoforte). [Ingresso libero] Leggi tutto...

Venerd' 12 e sabato 13 maggio 2017 alle ore 19.00
Lezioni di Rock 2017

Venerdì 12 e sabato 13 magio 2017 alle ore 19.00 “Scrivere di rock è come ballare architettura?” Due incontri su periodici e letteratura rock degli ultimi cinquant'anni In due incontri specifici, Riccardo Bertoncelli racconterà quello snodo cruciale e rievocherà le riviste più influenti degli anni d'oro della musica rock: quando le notizie si compravano in edicola e non si attingevano gratis nell'immenso pozzo di Wikipedia, quando si creavano e distruggevano idoli con la macchina da scrivere e le rotative, quando per scherzo e provocazione si potevano inventare dischi inesistenti senza che una rapida ricerca su Google smascherasse l'inganno. Un viaggio tutt'altro che nostalgico, molto attuale, con numerosi riferimenti all'Italia, angoluccio dell'Impero Rock fra trovate geniali e memorabili gaffes. Leggi tutto...

MArtedì 9 maggio 2017 alle ore 19.00
Concerto per l'Europa

Martedì 9 maggio 2017 alle ore 19.00 Il Trio della Fondazione Paolo Grassi - composto dalla violinista Silvia Grasso, dal violoncellista Gaetano Simone e dalla pianista Liubov Gromoglasova - protagonista di un concerto di musica da camera promosso in collaborazione con il Comitato per la Qualità della Vita per le celebrazioni della Festa dell’Europa. Leggi tutto...


Baccanali in CD

Disponibile il CD dell'Opera "Baccanali" di Agostino Steffani del 42° Festival della Valle d'Itria. Protagonisti gli allievi dell'Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti" 2016 e l'Ensemble "Cremona Antiqua" diretto da Antonio Greco, Maestro Concertatore. Distribuito da Dynamic è possibile acquistarlo presso gli uffici del Centro Artistico Musicale "Paolo Grassi" - Festival della Valle d'Itria che si trovano all'ingresso del Palazzo Ducale - Piazza Roma, Martina Franca. Leggi tutto...

Dal 4 al 29 giugno 2017
AKT. Fotografie di Barbara Luisi

Dal 4 al 29 Giugno Palazzo Vernazza a Lecce ospiterà la mostra fotografica AKT. Fotografie di Barbara Luisi a cura di Manuela De Leonardis. Per la prima volta in Italia, dopo il recente debutto newyorkese, viene presentata al pubblico la serie fotografica Vita Aeterna che Barbara Luisi ha realizzato in terra di Puglia - da Brindisi a Fasano - nel corso del 2015. Un inno dell’’artista agli ulivi, protagonisti di una storia millenaria e incommensurabile patrimonio dell’umanità troppo spesso messo a repentaglio dall’uomo. Vita Aeterna è un lavoro strettamente collegato con i precedenti Nude Nature (2007), Dreamland (2014) e Fragilità (2013-2015), di cui viene esposta una selezione insieme ad un’anteprima dei nuovi scatti AKT – Ageless Beauty (2017) in cui è protagonista la terza età. Leggi tutto...


Terminata la seconda sessione di studio dell'Accademia del Belcanto

Si è conclusa la seconda sessione di studio dell'Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti" 2017. Tra i docenti di questa sessione il tenore Chris Merritt, il M° Roberto Servile, il M° Sesto Quatrini, il M° Ferdinando Sulla e il regista Giorgio Sangati. Gli allievi torneranno a Martina Franca giovedì 8 giugno 2017 per la terza sessione che li vedrà impegnati, tra i vari corsi di alto perfezionamento, nella work experience del Festival della Valle d'Itria. Leggi tutto...


Il M° Santoro alla Showa

Il M° Carmen Santoro, docente dell'Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti", sta tenendo una Masterclass presso la Showa University of Music, università di Tokio con la quale collabora dal 1999. Il Preside e due Professoresse dell'Università Showa hanno soggiornato a Martina Franca e assistito al 42° Festival della Valle d'Itria la scorsa estate e avendo notevolmente apprezzato la nostra realtà, hanno espresso la volontà di avviare una collaborazione con noi. La Masterclass del M° Carmen Santoro porterà a concretizzare questo desiderio di collaborazione, infatti è finalizzata all'assegnazione di una borsa di studio agli allievi più meritevoli che consentirà loro di prendere parte alla terza sessione della nostra Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti" nel mese di giugno 2017. La Masterclass si è aperta con una lezione pubblica del M° Santoro in cui si è parlato del Festival della Valle d'Itria, dei suoi luoghi e della sua storia. Terminerà l'11 aprile 2017 con una lezione pubblica del M° Fabio Luisi, direttore musicale della nostra Accademia del Belcanto e del Festival della Valle d'Itria. Leggi tutto...


Sostienici con il tuo 5x1000

"Senza musica la vita sarebbe un errore." Friedrich Nietzsche, Il crepuscolo degli idoli - 1888 Anche quest’anno è possibile sostenere la cultura teatrale e musicale senza spendere un soldo, destinando il 5 per mille delle imposte alla Fondazione Paolo Grassi. Promuovi il futuro. Sostieni la cultura. Per destinare il 5 per mille alla Fondazione Paolo Grassi - Onlus occorre indicare il codice fiscale e apporre la propria firma nell’apposito riquadro della dichiarazione dei redditi. Prendi nota del codice fiscale: 90038290731. Leggi tutto...

Agenda
<maggio 2017>
lunmarmergiovensabdom
24252627282930
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930311234
Alta formazione musicale
ACCADEMIA DEL BELCANTO INTERNATIONAL MASTERCLASS
Social Network
Info Contatti
Fondazione Paolo Grassi
via Metastasio 20
74015 Martina Franca (TA)
Email: info@fondazionepaolograssi.it

Telefono: +39 0804306763

Soci Fondatori:
Newsletter