PostHeaderIcon LA FONDAZIONE - REGOLAMENTO PATROCINI E SPAZI

 

STATUTO FONDAZIONE PAOLO GRASSI ONLUS REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI PATROCINI, L'ADESIONE A PROPOSTE PROGETTUALI IN QUALITA' DI PARTNER E PER LA CONCESSIONE DI SPAZI E ATTREZZATURE DELLA FONDAZIONE PAOLO GRASSI





Art. 1- Finalità

La Fondazione Paolo Grassi, al fine di promuovere lo sviluppo e la diffusione della cultura teatrale e musicale e di favorire momenti d'incontro e scambio a fini professionali e scientifici, sostiene le iniziative intese a facilitare il progresso culturale del territorio e a diffondere la cultura teatrale e musicale e il ruolo della Fondazione nella società.
In particolare, le iniziative dovranno essere coerenti con le finalità statutarie della Fondazione: cultura teatrale e musicale, promozione della cultura e dell'arte, tutela, promozione e valorizzazione delle cose d'interesse artistico e storico, ivi comprese le biblioteche, ricerca culturale e scientifica, valorizzazione del patrimonio librario, recupero, restauro e mantenimento dei beni di interesse culturale, storico, artistico ed ambientale.
Nel perseguimento di tali fini:
- può concedere il patrocinio a quelle manifestazioni e iniziative di interesse generale, organizzate dai propri soci fondatori o da soggetti terzi, che perseguano obiettivi coerenti con le finalità statutarie della fondazione;
- può partecipare in qualità di partner a iniziative e attività nel settore teatrale e musicale, anche convenzionandosi con Enti pubblici e privati;
- può mettere a disposizione di associazioni, fondazioni, di Enti pubblici e privati, gli spazi e le attrezzature esistenti nella sede della Fondazione presso il Convento di San Domenico in Martina Franca, in particolare l'Auditorium, l'Aula studio multimediale, le aule di studio e gli spazi espositivi del corridoio per incontri, riunioni, seminari, conferenze e corsi.

CAPO I

PATROCINI, PARTENARIATI, MANIFESTAZIONI DI INTERESSE

Art. 2 - Patrocini

La Fondazione Paolo Grassi può concedere patrocini ad iniziative organizzate da enti o organizzazioni diverse dai propri soci fondatori di rilievo comunale, regionale, nazionale, internazionale. A tal fine il soggetto richiedente dovrà inviare non meno di 30 giorni prima dell'evento all'indirizzo email del Presidente (presidente@fondazionepaolograssi.it) e in copia a quello del Direttore (direttore@fondazionepaolograssi.it), su apposito modulo fornito dalla Fondazione Paolo Grassi anche attraverso il proprio sito internet, una istanza descrittiva dell'iniziativa, definendone la coerenza con le finalità statutarie della Fondazione. Il Consiglio di Amministrazione, letta la richiesta e l'istruttoria predisposta dal Direttore, ove sussistenti le condizioni previste dal presente regolamento, rilascerà il patrocinio con l'uso del logo.
In casi urgenti e motivati, il Presidente può concedere autonomamente il patrocinio, comunicando la decisione al Consiglio nella prima seduta utile successiva al rilascio dello stesso.

Art. 3 - Patrocini a iniziative dei soci

La Fondazione Paolo Grassi può concedere patrocini ad iniziative, organizzate dai propri soci fondatori, a seguito di richiesta scritta degli stessi, con determinazione del Presidente.

Art. 4 - Partenariati con attribuzione di budget

La Fondazione Paolo Grassi può essere partner in progetti che attingono a fondi pubblici comunali, regionali, nazionali, europei e attribuiscono una quota del budget alla Fondazione nel rispetto delle seguenti condizioni: le proposte progettuali devono perseguire ed essere coerenti con gli obiettivi di cui alle proprie finalità statutarie.

Il soggetto proponente deve far pervenire all'indirizzo email del Presidente (presidente@fondazionepaolograssi.it) e in copia a quello del Direttore (direttore@fondazionepaolograssi.it), una richiesta corredata da una scheda progettuale in cui sono evidenziati obiettivi, attività, principali risultati attesi, composizione del partenariato, il budget attribuito alla Fondazione suddiviso per voci di costo, eventuale richiesta di collaborazione alla progettazione, con specifica indicazione dell'ammontare del cofinanziamento a carico della Fondazione.
La decisione se aderire o meno, previa istruttoria del Direttore e del Presidente che possono se necessario richiedere al proponente chiarimenti, integrazioni e\o specificazioni, spetta al Consiglio di Amministrazione che valuterà il rispetto delle condizioni e regole previste dal presente regolamento. L'adesione della Fondazione non potrà sussistere allorché essa possa risultare in concorrenza con i propri soci fondatori o sia pregiudizievole per essi.
Nel rispetto delle condizioni di cui innanzi, La Fondazione può essere promotrice di iniziative progettuali ovvero aderire a proposte pervenute dai propri soci fondatori.

Art. 5 - Partenariati senza attribuzione di budget

Solo in casi eccezionali la Fondazione Paolo Grassi potrà aderire in qualità di partner associato in progetti che attingono a fondi pubblici comunali, regionali, nazionali, europei che non attribuiscono budget alla Fondazione: l'adesione può essere concessa solo ove si ravvisi una particolare strategicità della proposta progettuale per il raggiungimento delle finalità statutarie della Fondazione e previa verifica dell'impossibilità di promuovere l'adesione della Fondazione al progetto in qualità di partner con attribuzione di budget.
Il soggetto proponente deve far pervenire all'indirizzo email del Presidente (presidente@fondazionepaolograssi.it) e in copia a quello del Direttore (direttore@fondazionepaolograssi.it), una richiesta corredata da una scheda progettuale in cui sono evidenziati obiettivi, attività, principali risultati attesi, composizione del partenariato. La decisione se aderire o meno, previa istruttoria del Direttore e del Presidente ed eventuale richiesta di chiarimenti, integrazioni e\o specificazioni, spetta al Consiglio di Amministrazione che valuterà il rispetto delle condizioni e regole previste dal presente regolamento. L'adesione della Fondazione non potrà sussistere allorché essa possa risultare in concorrenza con propri soci fondatori o sia pregiudizievole per essi.
Nel rispetto delle condizioni di cui innanzi, la Fondazione può aderire a proposte pervenute dai propri soci fondatori.

Art. 6 - Manifestazioni di interesse

I soci o altri soggetti terzi che intendano ottenere una manifestazioni di interesse della Fondazione in progetti, raggruppamenti\aggregazioni di enti ecc. devono far pervenire una richiesta all'indirizzo email del Presidente (presidente@fondazionepaolograssi.it) e in copia a quello del Direttore (direttore@fondazionepaolograssi.it), almeno 30 giorni prima della scadenza del termine, con descrizione di obiettivi, attività, risultati attesi, localizzazione territoriale dell'intervento ecc. La Fondazione valuterà la strategicità dell'intervento rispetto alle proprie finalità statutarie e delle conseguenze in termini di discriminazione\alterazione della concorrenza tra i propri soci o a danno dei propri soci derivanti dall'adesione alla manifestazione di interesse. La decisione se aderire o meno, previa istruttoria del Direttore e del Presidente ed eventuale richiesta di chiarimenti, integrazioni e\o specificazioni, spetta al Consiglio di Amministrazione che valuterà il rispetto delle condizioni e regole previste dal presente regolamento. L'adesione della Fondazione non potrà sussistere allorché essa possa risultare in concorrenza con propri soci fondatori o sia pregiudizievole per essi.

CAPO II

CONCESSIONE SPAZI E DELLE ATTREZZATURE ESISTENTI NELLA SEDE DELLA FONDAZIONE

Art. 7 – Concessione

L'utilizzo degli spazi, fatta salva la riserva alle attività istituzionali della Fondazione, è concesso secondo il seguente ordine di priorità:

  • alle iniziative didattiche e culturali degli Enti Fondatori,
  • alle iniziative didattiche e culturali delle istituzioni scolastiche del territorio, incluse Università e Istituti di Alta Formazione Artistica e Musicale
  • alle iniziative e manifestazioni culturali, ricreative, di spettacolo delle associazioni del territorio.
Gli spazi possono essere altresì messo a disposizione di operatori economici, di enti e di privati per iniziative compatibili con le finalità specifiche della Fondazione. In particolare, l'Auditorium è utilizzabile per incontri pubblici a stretto carattere culturale e formativo confacenti con le caratteristiche strutturali dei locali.
In particolare l'impianto è disponibile per:
conferenze, dibattiti, convegni e corsi anche con proiezioni di audiovisivi e filmati;
presentazioni di libri;
iniziative a carattere musicale, storico, artistico folkloristico, di animazione;
Il Presidente, previa istruttoria del Direttore, deciderà se accettare la richiesta ed a quali locali potrà accedere il richiedente. Non si concedono locali per cerimonie o funzioni di carattere religioso e per incontri di natura politica. Il Direttore predispone il calendario delle iniziative previste all'interno dell'auditorium e, eventualmente, negli altri spazi circostanti. Nel caso giungano richieste per utilizzi contemporanei, la concessione viene assegnata seguendo le priorità indicate nel primo comma del presente articolo e, successivamente, l'ordine cronologico di presentazione delle stesse all'Ufficio di segreteria dell'Ente.

Art. 8 – Oggetto e limiti della concessione

La concessione d'uso temporaneo degli spazi della Fondazione è nominativa e non è cedibile a terzi. Nei locali oggetto della concessione possono essere svolte esclusivamente le attività per le quali è stata avanzata la richiesta, rispettando il limite massimo di compresenza di persone stabilito dalla normativa vigente. Non è consentito attivare o manipolare i quadri elettrici od altri strumenti connessi all'impiantistica dei locali in utilizzo, senza aver prima ottenuto il nulla osta del Direttore. È vietato introdurre animali negli spazi di proprietà della Fondazione. I minori sono sotto la diretta responsabilità dei loro accompagnatori e dell'ente richiedente.

Art. 9 – Contenuto della richiesta

proprio sito internet, dovrà pervenire alla Fondazione entro 30 giorni prima della data per la quale si richiede l'utilizzo stesso all'indirizzo email del Presidente (presidente@fondazionepaolograssi.it) e in copia a quello del Direttore (direttore@fondazionepaolograssi.it). Nella richiesta devono essere indicate le attività programmate, le giornate e gli orari di accesso e di utilizzo e, nel caso, l'attivazione del riscaldamento. Devono inoltre essere specificati i dati anagrafici, il codice fiscale e / o partita IVA, il recapito telefonico e l'indirizzo del Rappresentante legale dell'ente richiedente al quale intestare la concessione, responsabile della manifestazione e dell'utilizzo delle apparecchiature. Al richiedente verranno consegnati: - modulo per richiesta - copia del regolamento e, a pagamento effettuato, verranno consegnate : - quietanza del pagamento - autorizzazione all'utilizzo dei locali.

Art. 10 – Tariffe

L'auditorium è dotato dei seguenti servizi ed attrezzature: 72 poltroncine con scrittoio; proiettore; lettore cd-dvd; computer portatile; home theater; impianto luci; 4 microfoni; tavolo per i relatori con sedie; sevizi igienici. Per l'utilizzo dell'auditorium e degli spazi circostanti, dell'Aula studio multimediale, delle aule di studio e del Corridoio, tutte le spese relative alla gestione, al riscaldamento, all'illuminazione dei locali, al consumo di acqua ed energia elettrica sono a carico del concessionario e sono stabilite forfettariamente per ogni giornata o frazione di giornata richiesta con le seguenti tariffe:

Tariffa estiva (21 marzo – 20 ottobre) Tariffa invernale (con riscaldamento)(21 ottobre – 20 marzo)
Auditorium
Intera giornata Euro 150,00 + IVA Intera giornata Euro 220,00 + IVA
Mezza giornata Euro 100,00 + IVA Mezza giornata Euro 150,00 + IVA
Aule di studio
Intera giornata Euro 100,00 + IVA Intera giornata Euro 150,00 + IVA
Mezza giornata Euro 70,00 + IVA Mezza giornata Euro 100,00 + IVA
Corridoio per esposizioni e mostre
Al giorno Euro 100,00 + IVA Al giorno Euro 180,00 + IVA

Nel caso la manifestazione duri più di un giorno, verrà applicato uno sconto del 15% sulla tariffa ordinaria per i giorni o frazioni di giorno successivi al primo. È consentito, senza corresponsione del canone, l'accesso allo spazio richiesto il giorno precedente e il giorno seguente la manifestazione per effettuare la posa e l'asporto del materiale eventualmente necessario agli usi richiesti. L'orario di accesso deve essere concordato con il Direttore della Fondazione. Non è comunque consentito l'utilizzo di altre fonti di riscaldamento. I canoni e le tariffe previsti dal presente articolo possono essere rivisti dal Consiglio di Amministrazione, qualora se ne ravvisasse la necessità.
Alle tariffe indicate nel presente articolo si aggiunge una maggiorazione di € 50,00 in caso di uso dei pianoforti a coda e una maggiorazione di € 100,00 qualora si rendano necessarie, al termine della manifestazione, pulizie straordinarie.
Salvo casi eccezionali, non si concedono locali nei giorni festivi. In tal caso, comunque, le tariffe saranno maggiorate del 50%.

Art. 11 – Riduzioni ed esenzioni

Il Presidente, con propria determinazione motivata, può stabilire che, nel caso in cui gli spazi vengano richiesti per l'organizzazione di iniziative a scopo di beneficienza, le quote di cui all'articolo precedente siano ridotte del 70%, mentre per iniziative conformi agli scopi della Fondazione e agli indirizzi annuali della sua attività culturale queste siano ridotte del 50%.
Sono esenti dal pagamento esclusivamente le iniziative didattiche e culturali degli Enti fondatori della Fondazione Paolo Grassi e quelle patrocinate dalla Fondazione stessa a norma dell'art. 2 del presente regolamento.

Art. 12 – Pagamenti

Il pagamento di tutte le somme di cui all'art. 5 va effettuato presso la segreteria della Fondazione in contanti o tramite assegno circolare ovvero mediante bonifico prima dell'atto di concessione. La quietanza sarà emessa a pagamento avvenuto.

Art. 13 – Obblighi del concessionario

Il concessionario si impegna a riconsegnare i locali nelle medesime condizioni in cui li ha trovati al momento dell'utilizzo. I locali concessi in uso non possono in alcun modo essere oggetto di modifiche stabili o temporanee. Il concessionario deve aver cura che non si svolgano attività che possano arrecare danno alle persone ed alle cose presenti nei locali. Questi devono essere utilizzati con la massima diligenza, con particolare cura degli arredi, delle poltroncine, delle attrezzature, delle vetrate, dei pavimenti, dei tendaggi e della tinteggiatura delle pareti. La responsabilità in ordine ai danni a persone e cose che dovessero verificarsi in relazione all'attività svolta negli spazi in concessione, è a carico del concessionario, con espresso esonero di ogni responsabilità di diritto e di fatto nei confronti dei fruitori da parte della Fondazione Paolo Grassi. I concessionari rilasciano dichiarazione liberatoria di esenzione da ogni responsabilità della Fondazione per qualsiasi fatto che abbia a verificarsi nel periodo oggetto della concessione ed in conseguenza diretta o indiretta della stessa, come pure da responsabilità per danni a persone o cose in dipendenza dell'uso della struttura. Gli attrezzi, il materiale e quant'altro di proprietà del concessionario, depositati a qualunque titolo nei locali, sono sotto la responsabilità del concessionario stesso.

Art. 14 – Accesso e garanzie dei locali

L'effettivo utilizzo dei locali avviene con l'apertura degli stessi da parte del Direttore della Fondazione Paolo Grassi o di suo incaricato, che provvede, insieme al concessionario, alla verifica dello stato dei locali da utilizzare. La stessa procedura si attiva al termine della concessione. L'utilizzo dell'immobile non può in ogni caso pregiudicare il buono stato dell'edificio e delle attrezzature e non può essere in contrasto con la sua destinazione a scopi formativo-culturali. Per qualsiasi danno arrecato alle strutture, alle attrezzature ed agli impianti durante l'uso, l'onere relativo al ripristino è a carico del concessionario.
Il rilascio della concessione d'uso è subordinato alla sottoscrizione della dichiarazione liberatoria e d'impegno, che, nella fattispecie, deve prevede per qualsiasi danno arrecato alle strutture, attrezzature ed impianti, il ripristino a regola d'arte da parte del concessionario nel termine di 10 giorni dalla verifica del danno. Trascorso detto termine il Direttore provvede a far stimare gli stessi e a ripristinare lo stato dei luoghi e delle attrezzature. La Fondazione, in tal caso, provvederà in proprio con rivalsa delle spese sostenute nei confronti del concessionario.

Art. 15 – Revoca o annullamento della concessione

Qualora l'Amministrazione della Fondazione riscontri il mancato rispetto degli articoli del presente regolamento, si riserva la facoltà di revocare o annullare la concessione con effetto immediato oltre al diritto di incamerare tutto il canone già versato a titolo di penale, anche se non vengono usufruiti tutti i giorni concessi. Rimane comunque impregiudicato il diritto al risarcimento per eventuali danni subiti.

Art. 16 – Norme generali e transitorie

È abrogato il Regolamento per la concessione spazi e delle attrezzature esistenti nella sede della Fondazione adottato con la Deliberazione del Consiglio di Amministrazione della Fondazione n. 10 del 30 aprile 2009;
Per tutto quanto non è contemplato nel presente atto, valgono le norme del Codice civile e delle altre leggi in vigore.

Articolo 17 - Entrata in vigore

Il presente Regolamento entra in vigore il quarantacinquesimo giorno successivo al relativo atto deliberativo di approvazione.
Allegati moduli per la richiesta di patrocinio e per la concessione degli spazi

MODULO RICHIESTA PATROCINIO

MODULO RICHIESTA USO SEDI


SCARICA IL REGOLAMENTO IN FORMATO PDF

 

 

 

 

Ultime notizie

Dall'8 al 29 giugno 2017
Tutto pronto per l'inizio della terza sessione dell'Accademia del Belcanto

Venerdì 8 giugno 2017 ricominceranno i corsi di alto perfezionamento lirico dell'Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti" per la terza sessione di studio, che si concluderà con la work experience nel 43° Festival della Valle d'Itria. I Maestri che prepareranno i giovani cantanti durante questa sessione saranno Sherman Lowe, Paola Pittaluga, Stefania Bonfadelli, Sonia Prina, Lella Cuberli, Vittorio Terranova, Luca Gorla, Carmen Santoro, Roberta Mameli, Vincenzo Rana, Ettore Papadia e Antonio Greco. Inoltre gli allievi seguiranno lezioni con la foniatra Cristina Liuzzi, i registi Giorgio Ferraù e Giulia Viana e il musicologo Alessandro Patalini. Leggi tutto...


Presentato il 43° Festival

Presentata il 15 maggio a Milano la 43ª edizione del Festival della Valle d’Itria In cartellone sei opere, undici concerti, il tradizionale appuntamento con il Festival Junior, un convegno e una mostra. Ieri mattina al Picolo Teatro di Milano, come da tradizione, il Prof. Franco Punzi, Presidente del Festival della Valle d'Itria, assieme ai Maestri Alberto Triola (direttore artistico) e Fabio Luisi (direttore musicale), ha presentato la 43ª edizione del Festival della Valle d’Itria, quest’anno in programma dal 14 luglio al 4 agosto. Nell'occasione sono intervenuti anche il commissario straordinario del Comune di Martina Franca, Dott. Ferdinando Santoriello, e il Dott. Sergio Escobar, direttore del Piccolo Teatro di Milano. Presente, in rappresentanza della Regione Puglia, il dott. Aldo Patruno Direttore del Dipartimento turismo e cultura. Leggi tutto...

lunedì 22 maggio 2017 alle ore 19.00
Cappelletto racconta Shostakovich

Lunedì 22 maggio 2017, ore 19.30 Dmitri Shostakovich. Un artista del popolo? Un concerto, un racconto. Conferenza-concerto a cura di Sandro Cappelletto, con la partecipazione dei musicisti della Fondazione Paolo Grassi Imperdibile conferenza-concerto dedicata a Dmitri Shostakovich a cura di Sandro Cappelletto, una delle più grandi firme della letteratura musicale italiana. In programma musiche, citazioni e racconti in riferimento a due celebri composizioni di Shostakovich: il Quintetto in sol minore per pianoforte e archi e il Trio per pianoforte n. 2 in mi minore. Conta partecipazione dei musicisti della Fondazione Paolo Grassi: Silvia Grasso e Cristina Ciura (violini), Giuseppe Rutigliano (viola), Gaetano Simone (violoncello), Liubov Gromoglasova (pianoforte). [Ingresso libero] Leggi tutto...

Venerd' 12 e sabato 13 maggio 2017 alle ore 19.00
Lezioni di Rock 2017

Venerdì 12 e sabato 13 magio 2017 alle ore 19.00 “Scrivere di rock è come ballare architettura?” Due incontri su periodici e letteratura rock degli ultimi cinquant'anni In due incontri specifici, Riccardo Bertoncelli racconterà quello snodo cruciale e rievocherà le riviste più influenti degli anni d'oro della musica rock: quando le notizie si compravano in edicola e non si attingevano gratis nell'immenso pozzo di Wikipedia, quando si creavano e distruggevano idoli con la macchina da scrivere e le rotative, quando per scherzo e provocazione si potevano inventare dischi inesistenti senza che una rapida ricerca su Google smascherasse l'inganno. Un viaggio tutt'altro che nostalgico, molto attuale, con numerosi riferimenti all'Italia, angoluccio dell'Impero Rock fra trovate geniali e memorabili gaffes. Leggi tutto...

MArtedì 9 maggio 2017 alle ore 19.00
Concerto per l'Europa

Martedì 9 maggio 2017 alle ore 19.00 Il Trio della Fondazione Paolo Grassi - composto dalla violinista Silvia Grasso, dal violoncellista Gaetano Simone e dalla pianista Liubov Gromoglasova - protagonista di un concerto di musica da camera promosso in collaborazione con il Comitato per la Qualità della Vita per le celebrazioni della Festa dell’Europa. Leggi tutto...


Baccanali in CD

Disponibile il CD dell'Opera "Baccanali" di Agostino Steffani del 42° Festival della Valle d'Itria. Protagonisti gli allievi dell'Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti" 2016 e l'Ensemble "Cremona Antiqua" diretto da Antonio Greco, Maestro Concertatore. Distribuito da Dynamic è possibile acquistarlo presso gli uffici del Centro Artistico Musicale "Paolo Grassi" - Festival della Valle d'Itria che si trovano all'ingresso del Palazzo Ducale - Piazza Roma, Martina Franca. Leggi tutto...

Dal 4 al 29 giugno 2017
AKT. Fotografie di Barbara Luisi

Dal 4 al 29 Giugno Palazzo Vernazza a Lecce ospiterà la mostra fotografica AKT. Fotografie di Barbara Luisi a cura di Manuela De Leonardis. Per la prima volta in Italia, dopo il recente debutto newyorkese, viene presentata al pubblico la serie fotografica Vita Aeterna che Barbara Luisi ha realizzato in terra di Puglia - da Brindisi a Fasano - nel corso del 2015. Un inno dell’’artista agli ulivi, protagonisti di una storia millenaria e incommensurabile patrimonio dell’umanità troppo spesso messo a repentaglio dall’uomo. Vita Aeterna è un lavoro strettamente collegato con i precedenti Nude Nature (2007), Dreamland (2014) e Fragilità (2013-2015), di cui viene esposta una selezione insieme ad un’anteprima dei nuovi scatti AKT – Ageless Beauty (2017) in cui è protagonista la terza età. Leggi tutto...


Terminata la seconda sessione di studio dell'Accademia del Belcanto

Si è conclusa la seconda sessione di studio dell'Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti" 2017. Tra i docenti di questa sessione il tenore Chris Merritt, il M° Roberto Servile, il M° Sesto Quatrini, il M° Ferdinando Sulla e il regista Giorgio Sangati. Gli allievi torneranno a Martina Franca giovedì 8 giugno 2017 per la terza sessione che li vedrà impegnati, tra i vari corsi di alto perfezionamento, nella work experience del Festival della Valle d'Itria. Leggi tutto...


Il M° Santoro alla Showa

Il M° Carmen Santoro, docente dell'Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti", sta tenendo una Masterclass presso la Showa University of Music, università di Tokio con la quale collabora dal 1999. Il Preside e due Professoresse dell'Università Showa hanno soggiornato a Martina Franca e assistito al 42° Festival della Valle d'Itria la scorsa estate e avendo notevolmente apprezzato la nostra realtà, hanno espresso la volontà di avviare una collaborazione con noi. La Masterclass del M° Carmen Santoro porterà a concretizzare questo desiderio di collaborazione, infatti è finalizzata all'assegnazione di una borsa di studio agli allievi più meritevoli che consentirà loro di prendere parte alla terza sessione della nostra Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti" nel mese di giugno 2017. La Masterclass si è aperta con una lezione pubblica del M° Santoro in cui si è parlato del Festival della Valle d'Itria, dei suoi luoghi e della sua storia. Terminerà l'11 aprile 2017 con una lezione pubblica del M° Fabio Luisi, direttore musicale della nostra Accademia del Belcanto e del Festival della Valle d'Itria. Leggi tutto...


Sostienici con il tuo 5x1000

"Senza musica la vita sarebbe un errore." Friedrich Nietzsche, Il crepuscolo degli idoli - 1888 Anche quest’anno è possibile sostenere la cultura teatrale e musicale senza spendere un soldo, destinando il 5 per mille delle imposte alla Fondazione Paolo Grassi. Promuovi il futuro. Sostieni la cultura. Per destinare il 5 per mille alla Fondazione Paolo Grassi - Onlus occorre indicare il codice fiscale e apporre la propria firma nell’apposito riquadro della dichiarazione dei redditi. Prendi nota del codice fiscale: 90038290731. Leggi tutto...

Agenda
<maggio 2017>
lunmarmergiovensabdom
24252627282930
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930311234
Alta formazione musicale
ACCADEMIA DEL BELCANTO INTERNATIONAL MASTERCLASS
Social Network
Info Contatti
Fondazione Paolo Grassi
via Metastasio 20
74015 Martina Franca (TA)
Email: info@fondazionepaolograssi.it

Telefono: +39 0804306763

Soci Fondatori:
Newsletter