PostHeaderIcon LE ATTIVITÀ - PROGRAMMAZIONE

 

PROGRAMMAZIONE Le molteplici attività della Fondazione Paolo Grassi sono accomunate dall’obiettivo di promuovere e sostenere la cultura teatrale e musicale in Puglia. Si articolano fondamentalmente in momenti di riflessione e bilancio sulle politiche culturali del settore teatrale e musicale e sulle interazioni tra il pubblico (attuale o potenziale) e l’offerta di spettacolo dal vivo.
La Fondazione Paolo Grassi ritiene opportuno investire principalmente sul talento dei giovani, perché dei giovani è il futuro e soprattutto dai giovani dipende il futuro della cultura teatrale e musicale in Puglia. A tal fine, un altro grande “progetto-contenitore” in grado di raccogliere e mettere in rapporto tra loro le diverse attività in programmazione presso la Fondazione è stato denominato, non a caso, “IL FUTURO CON LA MUSICA”. Quello che la Fondazione immagina e coraggiosamente intende creare attraverso il progetto è un futuro dove la musica, nonostante il drastico taglio dei fondi destinati allo Spettacolo, possa continuare a parlare ai cuori e alle menti della gente, grazie ai giovani che con passione insistono nello studio e nella pratica musicale e per un pubblico che, contrariamente a quel che si crede, torna a riempire le sale dei concerti. “IL FUTURO CON LA MUSICA” mira a porre in contatto tra loro personaggi affermati e nuovi talenti della scena musicale pugliese, italiana ed europea, con un pubblico variegato e auspicabilmente sempre più ampio, da formare, informare e far appassionare alla musica, anche attraverso la collaborazione con gli allievi e i docenti dei Conservatori Pugliesi. Si tratta di un progetto che raccoglie corsi di alta formazione, lezioni, workshop con professionisti del settore musicale e numerosi eventi-concerti aperti al pubblico (anche nell’ambito del Festival della Valle d’Itria), tesi sia alla valorizzazione di giovani cantanti e musicisti, sia alla promozione della musica in sé, come valore da tutelare per il futuro. Sulla base di questi principi la Fondazione continua a sostenere ed organizzare numerose attività in collaborazione con il Festival della Valle d’Itria e il Centro Artistico Musicale Paolo Grassi, per una pluriversale crescita atta principalmente a incrementare ed educare alla musica il pubblico sia del Festival che della Fondazione.
In particolare, a partire dal 2005 la Fondazione ha lavorato in direzione dell’attuazione e dello sviluppo del progetto “I SAPERI DELLO SPETTACOLO” – che ha potuto beneficiare del supporto finanziario offerto dalla Regione Puglia – volto a promuovere e a valorizzare le risorse culturali, scientifiche, artistiche e professionali di operatori dello spettacolo, docenti e giovani studiosi, in una dimensione di interdisciplinarità e sinergia tra i linguaggi espressivi e le problematiche operative di Musica, Cinema e Teatro. “I saperi dello spettacolo” si pone come una sorta di grande “contenitore” atto ad coordinare e mettere in rapporto tra loro le varie iniziative ed attività della Fondazione Paolo Grassi, così da garantire una certa continuità con il passato, pur guardando all’innovazione e al futuro. Il contenitore “I saperi dello spettacolo” ha voluto focalizzare l’attenzione soprattutto sulla formazione del pubblico. Teatro è cultura, così come ha sostenuto, tra gli altri, Paolo Grassi, che ha sviluppato attorno a questa affermazione la sua ideologia e tutta la sua esperienza di vita. Sulle orme di Paolo Grassi , partendo proprio da questa verità, la Fondazione si muove mirando in primis allo sviluppo della cultura teatrale e musicale quale fattore in grado di funzionare da “collante” sociale e come espediente per una crescita individuale eticamente sana. Una nota programmatica di Paolo Grassi, emblematica della sua concezione del teatro, rimane il fondamento della riproposta del “viaggio” sulle pratiche teatrali e musicali contemporanee e sul loro rapporto con altri aspetti della società di oggi proposta dalla Fondazione. Scriveva Paolo Grassi:
“Noi abbiamo seminato non solo con gli spettacoli ma con le visite individuali, con i convegni, con la presenza dialettica prima e dopo gli spettacoli, dovunque il Piccolo andasse, dovunque ci fosse un pubblico potenziale da stimolare perché venisse in via Rovello. Sono sempre stato d’accordo con la concezione gramsciana del teatro, cioè di un teatro che comincia prima e finisce dopo, che non si esaurisce, anche al più alto livello estetico, nello spettacolo al quale si assiste, il quale nasce e si consuma con la tua presenza fisica, ma un teatro del quale senti il bisogno, volontariamente o inavvertitamente, non importa, e che una volta rientrato in te, ripresoti il cappotto e rimessoti il cappello al guardaroba, ti accompagna, ed è determinante per le tue scelte esistenziali, per la tua crescita di uomo”.

Seguendo questo filone di “teatro gramsciano” citato da Grassi, che rappresenta il filo conduttore della sua programmazione, la Fondazione Paolo Grassi intende quindi proporsi a livello regionale, nazionale ed europeo, quale polo di incontro e coordinamento tra aree diversificate della cultura, in grado di creare una rete di scambio stabile e produttiva tra operatori culturali, artisti, giovani studiosi e pubblico. Ciò che si vuol principalmente incentivare è la ricerca: la Fondazione mira, infatti, a diventare un punto di riferimento per la documentazione, l’analisi e lo studio dello spettacolo dal vivo in Puglia, puntando soprattutto su due fattori: coinvolgere giovani esperti nel settore audio-video documentaristico e incrementare le attrezzature necessarie per l’elaborazione e il controllo di materiali audiovisivi. In virtù di questo, per il consolidamento e il progresso del sistema regionale della cultura, la programmazione della Fondazione Paolo Grassi si muove sulle seguenti linee guida, che rappresentano altresì obiettivi da perseguire:

1. incentivare la ricerca promuovendo progetti e premi di studio relativi al patrimonio culturale, monumentale, storico, artistico e naturalistico della Puglia e del Mediterraneo;

2. dare continuità alla diffusione della cultura teatrale e musicale in Puglia;

3. promuovere la crescita formativa dei giovani talenti;

4. sostenere i nuovi linguaggi culturali lavorando sull’interdisciplinarietà;

5. tutelare e valorizzare il patrimonio storico-culturale della Puglia;

6. lavorare per la formazione del pubblico;

7. valorizzare la dimensione multiculturale del campo teatrale e musicale presente in Puglia o in rapporto con esso;

8. valorizzare le realtà culturali del territorio così come i suoi beni storico-artistici e monumentali;

9. differenziare l’offerta in base all’utenza, in maniera tale da proporre iniziative ed attività adeguatamente fruibili, senza esclusione di fasce sociali o di età;

10. incentivare collaborazione tra soggetti pubblici e privati.

 

 

Ultime notizie


Baccanali in CD

Disponibile il CD dell'Opera "Baccanali" di Agostino Steffani del 42° Festival della Valle d'Itria. Protagonisti gli allievi dell'Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti" 2016 e l'Ensemble "Cremona Antiqua" diretto da Antonio Greco, Maestro Concertatore. Distribuito da Dynamic è possibile acquistarlo presso gli uffici del Centro Artistico Musicale "Paolo Grassi" - Festival della Valle d'Itria che si trovano all'ingresso del Palazzo Ducale - Piazza Roma, Martina Franca. Leggi tutto...

22 aprile 2017
Export(are) Bellezza

Il Direttore Artistico del Festival della Valle d'Itria, Alberto Triola, ospite dell'iniziativa "Exportare bellezza" del Corriere della Sera. Il Bello dell’Italia del «Corriere della Sera» riparte il 22 aprile da Bari con una giornata di cultura, spettacolo, laboratori e visite guidate. Che cos’è il Bello dell’Italia? È un’inchiesta che il quotidiano ha deciso di dedicare (in una seconda edizione, dopo il successo del 2016) alle potenzialità del territorio italiano: in quali campi siamo davvero bravi? E dove, invece, possiamo ancora crescere?, queste le domande principali a cui rispondere. Il capoluogo pugliese ospiterà la prima tappa dal titolo «Export(are) bellezza». Leggi tutto...

Dal 4 al 29 giugno 2017
AKT. Fotografie di Barbara Luisi

Dal 4 al 29 Giugno Palazzo Vernazza a Lecce ospiterà la mostra fotografica AKT. Fotografie di Barbara Luisi a cura di Manuela De Leonardis. Per la prima volta in Italia, dopo il recente debutto newyorkese, viene presentata al pubblico la serie fotografica Vita Aeterna che Barbara Luisi ha realizzato in terra di Puglia - da Brindisi a Fasano - nel corso del 2015. Un inno dell’’artista agli ulivi, protagonisti di una storia millenaria e incommensurabile patrimonio dell’umanità troppo spesso messo a repentaglio dall’uomo. Vita Aeterna è un lavoro strettamente collegato con i precedenti Nude Nature (2007), Dreamland (2014) e Fragilità (2013-2015), di cui viene esposta una selezione insieme ad un’anteprima dei nuovi scatti AKT – Ageless Beauty (2017) in cui è protagonista la terza età. Leggi tutto...


Terminata la seconda sessione di studio dell'Accademia del Belcanto

Si è conclusa la seconda sessione di studio dell'Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti" 2017. Tra i docenti di questa sessione il tenore Chris Merritt, il M° Roberto Servile, il M° Sesto Quatrini, il M° Ferdinando Sulla e il regista Giorgio Sangati. Gli allievi torneranno a Martina Franca giovedì 8 giugno 2017 per la terza sessione che li vedrà impegnati, tra i vari corsi di alto perfezionamento, nella work experience del Festival della Valle d'Itria. Leggi tutto...

Martedì 11 aprile 2017, ore 19.00 - Auditorium della Fondazione Paolo Grassi
Presentazione del libro “Storia e trascendenza. L'idea di Dio e della donna nel Medioevo” di Angelo Panarese

Martedì 11 aprile 2017, ore 19.00 - Auditorium della Fondazione Paolo Grassi: Angelo Panarese presenta il suo ultimo libro pubblicato da Pietre Vive Editore. Un viaggio nella storia e nella spiritualità a partire dall’analisi dell’idea di Dio, declinata dalla tarda antichità al Medioevo. Assieme all’autore interverranno Roberto Russano e Annalisa Mancino. [Ingresso libero] Leggi tutto...

Mercoledì 5 aprile 2017, ore 19.00 - Auditorium della Fondazione Paolo Grassi:
Presentazione del libro “Avvistamenti dal sud. Vissuti memorandi” di Vinicio Aquaro

Mercoledì 5 aprile 2017, ore 19.00 - Auditorium della Fondazione Paolo Grassi: Vinicio Aquaro presenta al pubblico l’ultimo libro da lui curato, contenente testimonianze di illustri personaggi che tracciano un singolare profilo della realtà pugliese e molisana. Oltre al curatore interverranno per l’occasione il Presidente della Fondazione Paolo Grassi, Franco Punzi, e il Presidente del Consiglio Regionale della Puglia, Mario Loizzo, assieme a Bernardo Notarangelo, Stanislao Schimera, Giovanni Cataldo, Fernando Giancotti. [Ingresso libero] Leggi tutto...

Martedì 4 aprile 2017, ore 19.00 - Auditorium della Fondazione Paolo Grassi:
Rivediamoci con Nico Indellicati

Martedì 4 aprile 2017, ore 19.00 - Auditorium della Fondazione Paolo Grassi: Il giornale Cronache Martinesi diretto Pietro Andrea Annicelli in collaborazione con la Fondazione Paolo Grassi dedica una serata in ricordo di Nico Indellicati. A dieci anni dalla scomparsa dello storico dirigente dell’Istituto “Guglielmo Marconi” di Martina Franca, nel giorno del suo compleanno, testimonianze, ricordi, documenti ripresi e riattualizzati da chi lo ha conosciuto e gli ha voluto bene. [Ingresso libero] Leggi tutto...

Giovedì 6 aprile 2017, ore 19.30 - Auditorium della Fondazione Paolo Grassi
Lions Club per l'Accademia

Un raffinato concerto di Belcanto con gli allievi cantanti e pianisti dell’Accademia “Celletti”, promosso dal Lions Club di Martina Franca Host in occasione della consegna della borsa di studio per l'Anno Accademico 2016 al tenore giapponese Yasushi Watanabe, applaudito durante l’ultima edizione del Festival della Valle d’Itria nell’opera “Baccanali” di Agostino Steffani. Giovedì 6 aprile 2017 alle ore 19.30 nell'Auditorium della Fondazione Paolo Grassi. Leggi tutto...

Martedì 28 e venerdì 31 marzo 2017, ore 19.00 - Auditorium della Fondazione Paolo Grassi
Magia del flauto

Martedì 28 e venerdì 31 marzo alle ore 19.00 nell'Auditorium della Fondazione Paolo Grassi due concerti di grande musica da camera dal vivo in cui il protagonista principale sarà il flauto di Alexandra Ushakova, flautista russa di fama internazionale, che torna alla Fondazione Paolo Grassi per il secondo anno consecutivo. Assieme a lei suoneranno la pianista Liubov Gromoglasova, la violinista Silvia Grasso, il violoncellista Gaetano Simone e la flautista Valeria Zaurino. Leggi tutto...

Sabato 25 marzo 2017, ore 18.00 - Auditorium della Fondazione Paolo Grassi
"Sartorie"

Sabato 25 marzo 2017 alle ore 18.00 l'Auditorium della Fondazione Paolo Grassi ospita la presentazione del progetto "SARTORIE" di Ida Chiatante ovvero la presentazione del libro omonimo curato dal Maestro Arturo Cirillo e il vernissage della mostra fotografica “Paesaggi sartoriali”. Oltre all’autrice, saranno presenti i sarti martinesi, Andrijana Popovic, psicologa della moda, e Patrizia Calefato, docente di sociologia dei processi culturali e comunicativi presso all'Università degli Studi di Bari. [Ingresso libero] Leggi tutto...

Agenda
<aprile 2017>
lunmarmergiovensabdom
272829303112
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
1234567
Alta formazione musicale
ACCADEMIA DEL BELCANTO INTERNATIONAL MASTERCLASS
Social Network
Info Contatti
Fondazione Paolo Grassi
via Metastasio 20
74015 Martina Franca (TA)
Email: info@fondazionepaolograssi.it

Telefono: +39 0804306763

Soci Fondatori:
Newsletter