PostHeaderIcon PAOLO GRASSI - VISTO DAGLI ALTRI

 

PAOLO GRASSI

• «Grassi era dotato di naturale autorevolezza e lo sapeva: tendenzialmente corpulento, il piglio padronale, la “erre” arrotolata e l’immancabile cappello a lobbia, fin da giovane si atteggiava a commendatore. Ma era come se il nostro sapesse qual era il costume atto a imporre rispetto nella Milano del dopoguerra: nel suo modo di presentarsi scorreva un sottile filo di autoironia, un’implicita critica che lui da intellettuale di sinistra rivolgeva proprio a quel tipo umano. E lo faceva subito capire, al di là del travestimento, con un eloquio risonante aggressivo, traboccante intelligenza: maestro istintivo della ritrovata libertà di parola».
Tullio Kezich – Corriere della sera, 16 giugno 1997

• «Era la Milano degli ultimi “Anni Trenta”…. La Milano dei giovani di allora, riottosi alla cultura ufficiale... Paolo vi fu coinvolto in prima persona. …Le sue caratteristiche erano già esplicite: avida curiosità culturale, non soltanto per il teatro drammatico; c’era la musica, la poesia, la pittura, il pensiero politico in tormentosa elaborazione. Caratteristiche rivelate nell’immediatezza; la generosità, l’impulsività, anche i tratti retorici legati all’eloquenza, il pagar sempre di persona senza mezzi termini e reticenze. Infine: il parlar chiaro e diretto, con chiunque e per qualunque cosa, anche a costo di produrre nemici. Tutto quello, infine, che costituì il nerbo, l’ossatura, la sorte di lui uomo di teatro, di cultura; di lui uomo civile».
Gianandrea Gavazzeni, Bergamo 3 marzo 1985 - Lettera a Nina Vinchi Grassi

• «In questi cinque anni di lavoro comune alla Scala, di incontri di riunioni, di riflessioni, ho avuto modo di apprezzare il suo apporto culturale, che è sempre stato di sprone a tutti noi, e i suoi interventi di qualità, determinanti; la sua socialità tesa al fine, raggiunto in buona misura, di aprire la Scala a nuovo pubblico in un clima ambientale e psicologico diverso, consapevole e maturo; la sua sensibilità verso gli artisti, verso i loro problemi….Tutto questo è il frutto di uno stile autentico, di una carica umana veramente unica, messi al servizio del teatro e che si intersecano con una profonda fiducia nell’uomo con un grande spirito di solidarietà».
Claudio Abbado, 16 marzo 1977
Quarant’anni di palcoscenico – a cura di Emilio Pozzi- Mursia, Milano 1977


• «Con il dono indicibile di far apparire semplici le battaglie, dovute le vittorie, e necessarie, se non addirittura provvide, le sconfitte Paolo ha rappresentato, dando forma domestica al senso naturale che aveva della storia, ciò che spetta a un intellettuale moderno in un Paese dal cuore antico come il nostro. “Non si può buttar via tutto – confessò una volta - bisogna avere il gusto di tenere i materiali, di conservare i documenti, di fissare certe cose e far sì che le nuove generazioni sentano i retroterra, quello che si è fatto, quello che si è pensato”.»
Sergio Zavoli, Martina Franca, 14 marzo 1985
“Quaderni di Nuove Proposte”


• «Per me e per tutta la nostra generazione Paolo Grassi è stato un maestro indimenticabile, un uomo a cui si deve la riappropriazione della coscienza e della dignità dello spettacolo italiano. Il teatro, la musica, lo spettacolo come passione civile, come incontro di uomini per altri uomini, sono la perentoria affermazione di un'idea di pubblico servizio. Ricordare oggi Paolo Grassi vuol dire ancora una volta dar rilievo al suo insegnameno, che deve restare sempre ben vivo e presente in tutti coloro che operano per e nel teatro.»
Carlo Fontana

• «Credo che sia possibile racchiudere il senso della vita teatrale (ma non solo) di Paolo Grassi all'interno di due momenti: la piazza e il palcoscenico. E dentro questi due estremi quattro sono state le linee che hanno sostenuto la sua azione di uomo di teatro. Queste quattro linee direttrici sono: senza paura, memoria, Europa, innovazione. Può essere che non se ne parli in quest'ordine esatto ma che i quattro momenti si intreccino, si sovrappongano proprio come succedeva nella vita di Paolo Grassi. Certo quando si dice palcoscenico parlando di Paolo Grassi si va sempre oltre il significato stretto di questa parola allo stesso modo in cui il termine cultura andava oltre la definizione di un interesse - sia pure preponderante e specifico come quello del teatro per un uomo come Paolo Grassi aperto a molteplici curiosità e interessi senza però mai rinnegare la sua vocazione teatrale. Proprio per questo Paolo Grassi è stato un uomo, un teatrante, un uomo di spettacolo, che non ha mai avuto paura di fare le sue scelte e di assumersene fino in fondo le conseguenze. Sembra ovvio fare questa affermazione ma non è così. E' molto difficile essere fedeli alla propria storia e nello stesso tempo avere uno sguardo aperto sul futuro e sapere andare avanti scegliendo di battersi per le proprie scelte [...].»
Maria Grazia Gregori, "Paolo Grassi uomo di palcoscenico e di piazza", in 'Quaderni della Fondazione Paolo Grassi n. 2' (Ed. Schena), 2007

• «Paolo Grassi ha vissuto un momento di grande entusiasmo, anche perchè dopo il disastro della guerra far rinascere in Italia qualcosa che riguardasse il teatro, non era cosa facile. Ma probabilmente quell'entusiasmo è stato anche la molla che ha permesso di fare quelle grandi cose che poi sono state fatte a Milano e che non sono state solamente patrimonio di questa cisttà, ma anche di tutta l'Europa e del mondo.»
Carmelo Grassi, "L'insegnamento di Grassi e l'esperienza del teatro pubblico in Puglia", in 'Quaderni della Fondazione Paolo Grassi n. 2'(Ed. Schena), 2007

• «[...] Uno dei compiti che si era prefisso Grassi come manager della cultura era dunque quello di dar vita ad una diffusione del teatro, cancellando i divari tra classe e classe, tra città e centri minori, tra metropoli e campagna. Solo tenendo conto di questi squilibri si spiegava allora ma, a ben guardare, lo si spiega anche oggi, le ragioni che inducono lo Stato a sussidiare lo sviluppo della cultura.»
Lamberto Trezzini, "Paolo Grassi tra ideali e ideologia", in 'Quaderni della Fondazione Paolo Grassi n. 2'(Ed. Schena), 2007

 

Ultime notizie

Venerdì 27 aprile 2018, ore 19.00 - Park Hotel San Michele (Martina Franca, TA)
Lions Club per il Belcanto

Venerdì 27 aprile 2018 alle ore 19.00 presso il Park Hotel San Michele a Martina Franca, la Fondazione Paolo Grassi e Lions Club Martina Franca Host presentano un concerto di belcanto per pianoforte e voci a cura della nuova classe di allievi dell'Accademia "Rodolfo Celletti". In programma arie scelte dalle opere di Mozart, Donizetti, Monteverdi, Cherubini, Rossini e Verdi. [Ingresso libero] Leggi tutto...

Giovedì 26 aprile 2018, ore 19.30 - Auditorium della Fondazione Paolo Grassi
A tutto Rossini!

Giovedì 26 aprile alle ore 19.30 nell'Auditorium della Fondazione Paolo Grassi è in programma la presentazione del libro "A TUTTO ROSSINI!" ideato e autoprodotto dalla Fondazione Paolo Grassi in collaborazione con gli studenti della classe IV BL del Liceo Classico "Tito Livio" nell'ambito dell'annuale percorso di alternanza Scuola-Lavoro. La ricerca sui testi presenti nella bibliomediateca teatrale-musicale della Fondazione Paolo Grassi ha ispirato e guidato gli studenti verso una ri-scrittura della biografia di Gioachino Rossini del tutto originale. Un omaggio dovuto al "Padre del Belcanto" nell'anno in cui ricorre il 150° anniversario della morte. Leggi tutto...


Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti": al via i corsi per l'Anno Accademico 2018

Al via dal 18 aprile 2018 i corsi di alto perfezionamento per cantanti lirici e maestri collaboratori organizzati all'interno dell'Accademia del Belcanto “Rodolfo Celletti”, promossa dalla Fondazione Paolo Grassi di Martina Franca in collaborazione con il Festival della Valle d'Itria. Eccellenza nazionale nel settore dell'alta formazione musicale, l'Accademia "Celletti" vanta il prestigioso riconoscimento del MiBACT e la direzione musicale del M° Fabio Luisi. Selezionati tra Firenze, Martina Franca e Milano i quindici cantanti ammessi ai corsi per l'A.A. 2018. Circa un centinaio i candidati che hanno partecipato alle audizioni, svoltesi in tre date differenti tra febbraio e aprile. La rosa dei cantanti ammessi conferma la dimensione internazionale dell’Accademia del Belcanto, con allievi under35 provenienti da varie città d'Italia, ma anche d'Europa, Asia, America e Australia. La prima sessione di studio terminerà il prossimo 28 aprile. In questo dieci giorni i nuovi allievi avranno modo di lavorare sulla prassi e la tecnica del belcanto con artisti e docenti di fama internazionale. Gli allievi torneranno a Martina Franca dal prossimo 6 giugno per la seconda intensa sessione che li preparerà alla work experience all'interno della prossima edizione del Festival della Valle d'Itria. Leggi tutto...


Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti": esito audizioni cantanti [A.A.2018]

Selezionati tra Firenze, Martina Franca e Milano i quindici cantanti ammessi ai corsi dell'Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti per l'A.A. 2018. Circa un centinaio i candidati che hanno partecipato alle audizioni, svoltesi in tre date differenti tra febbraio e aprile. La lista dei cantanti ammessi conferma la dimensione internazionale dell’Accademia del Belcanto, con allievi under35 provenienti da varie città d'Italia, ma anche d'Europa, Asia, America e Australia. Al via i corsi di alto perfezionamento per cantanti lirici e maestri collaboratori da mercoledì 18 aprile per la prima intensa sessione di studio. Leggi tutto...

Lunedì 16 aprile 2018, ore 19.30 - Auditorium Fondazione Paolo Grassi
Incontro con F.Frezza

Lunedì 16 aprile 2018 alle ore 19.30 l'Auditorium della Fondazione Paolo Grassi ospita Fulvio Frezza per la presentazione del suo ultimo libro dal titolo "Vento nel vento. Dieci anni di Lucio Battisti e Giulio Rapetti" [Edizioni Florestano]. L'evento, organizzato in collaborazione con il Presidio del Libro, vedrà la partecipazione di Agostino Convertino, che dialogherà con l’autore. Pasquale Mega interpreterà al pianoforte alcuni celebri brani di Battisti e Mogol in chiave jazz, mentre a Carlo Dilonardo sarà affidata la lettura di brani selezionati dal libro. Leggi tutto...

Martedì 10 aprile 2018, ore 20.30 - Teatro Paolo Grassi (Cisternino)
Antigone al Teatro Paolo Grassi

Martedì 10 aprile 2018 alle ore 20.30 presso il Teatro Paolo Grassi di Cisternino è in programma un'impedibile lezione-spettacolo dedicata all'Antigone di Sofocle a cura dell'Accademia d’arte del dramma antico e dall'Istituto INDA di Siracusa. La tappa pugliese dello spettacolo è stata resa possibile attraverso il progetto di Alternanza Scuola-Lavoro sviluppato dalle classi 2ªA e 2ªB del Liceo Classico “Tito Livio” di Martina Franca all'interno della Fondazione Paolo Grassi. I liceali si sono occupati non soltanto dell'aspetto promozionale dell'evento, ma anche dalla parte logistica e amministrativa concernente la realizzazione dello spettacolo, riuscendo - tra le altre cose - ad ottenere il patrocinio dei comuni di Martina Franca e Cisternino e la sponsorizzazione della ditta Happy Casa. Leggi tutto...

Lunedì 26 marzo 2018, ore 19.00 - Auditorium Fondazione Paolo Grassi
ANTIGONE'S REWORK

Lunedì 26 marzo 2018 alle ore 19.00 l’Auditorium della Fondazione Paolo Grassi ospita lo spettacolo “Antigone’s rework”, lavoro conclusivo del progetto di Alternanza Scuola-Lavoro sviluppato durante l'anno scolastico corrente dalle classi 2ªA e 2ªB del Liceo Classico “Tito Livio” di Martina Franca all'interno della Fondazione Paolo Grassi. Gli studenti si sono cimentati in un adattamento della celebre tragedia sofoclea “Antigone”, che hanno studiato e approfondito anche in vista dell'omonimo spettacolo che l'Istituto nazionale del dramma antico di Siracusa (meglio conosciuto come Istituto INDA) metterà in scena il 10 e 11 aprile al Teatro Paolo Grassi di Cisternino. Leggi tutto...

Dal 20 marzo all'8 aprile 2018 a Palazzo Ducale
Mostra dedicata a G.De Vito

Comune di Martina Franca, Ecomuseo di Valle d’Itria e Fondazione Paolo Grassi presentano la mostra: “Gioconda De Vito, la voce del violino nel mondo”. Fotografie, oggetti personali della celebre violinista martinese e preziosi documenti d'archivio saranno esposti dal 20 marzo all'8 aprile 2018 nelle sale nobili di Palazzo Ducale. Inaugurazione: martedì 20 marzo 2018 alle ore 18.00. Leggi tutto...

Audizioni: 19 aprile 2018
Corso Maestri Collaboratori 2018

La direzione della Fondazione Paolo Grassi, visti gli esiti delle audizioni per maestri collaboratori svoltesi a Martina Franca il 27 marzo, considerato che restano da coprire ancora due posti dei tre previsti dal bando, ha stabilito di tenere un secondo turno di audizioni in data 19 aprile alle ore 17.00 a Martina Franca, presso la Fondazione Paolo Grassi (sede dell'Accademia "Celletti"). Le domande di partecipazione alla selezione, corredate da curriculum vitae formativo e professionale, dovranno pervenire entro la mezzanotte del 17 aprile. I candidati selezionati potranno prendere parte ai corsi già dal giorno successivo all'audizione e, quindi, dal 20 aprile 2018 per la prima sesssione di studio (in programma fino al 28 aprile). Ulteriori dettagli nel bando a seguire. Leggi tutto...

16 marzo - 23 maggio 2018
Musica in corso!

La Fondazione Paolo Grassi organizza per l’A.S. 2018 un corso di alfabetizzazione musicale per docenti della scuola dell’infanzia e primaria, finalizzato ad offrire strumenti e metodologie utili per l’insegnamento della musica come disciplina curricolare. Il corso mira alla trasmissione e al perfezionamento di competenze funzionali al conseguimento degli obiettivi specifici di apprendimento stabiliti dalle indicazioni nazionali in materia di insegnamento della musica: teoria e la pratica legata all’utilizzo dello strumentario Orff, alfabetizzazione musicale di base relativa alla lettura del pentagramma, alla ritmica e all’educazione vocale e spunti di lavoro per la didattica differenziata. Dal 16 marzo al 23 maggio 2018. Tutti i dettagli nel programma in allegato. Leggi tutto...

Agenda
<aprile 2018>
lunmarmergiovensabdom
2627282930311
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30123456
Alta formazione musicale
ACCADEMIA DEL BELCANTO INTERNATIONAL MASTERCLASS
Social Network
Info Contatti
Fondazione Paolo Grassi
via Metastasio 20
74015 Martina Franca (TA)
Email: info@fondazionepaolograssi.it

Telefono: +39 0804306763

Soci Fondatori:
Newsletter