PostHeaderIcon Concerto per la memoria 2017

 

Concerto per la memoria 2017

Per la Giornata della Memoria un concerto ispirato a grandi tragedie del Novecento

Nella Giornata della Memoria la Fondazione Paolo Grassi ricorda la tragedia dell’Olocausto con un concerto ispirato a grandi tragedie del Novecento.
In programma la Suite per violino, clarinetto e pianoforte da “Histoire du soldat” di Igor Stravinskij e il Trio Op.3 in re minore per clarinetto, violoncello e pianoforte di Alexandr Zemlinsky.
Con Silvia Grasso (violino), Gaetano Simone (violoncello), Matteo Mastromarino (clarinetto) e Liubov Gromoglasova (pianoforte).
INGRESSO LIBERO

Silvia Grasso - violino
Silvia Grasso si diploma in violino a 17 anni con il massimo dei voti, la lode e la menzione presso l’Istituto pareggiato “G.Paisiello” di Taranto sotto la guida del M° F. Cafaro. Durante e dopo gli anni di formazione accademica segue corsi e stage tenuti dai maestri M.Fornaciari, E.Denisova, S.Milenkovich, W.Daga, L. Micucci, F.Mezzena, U.Danhofer e risulta vincitrice di 1° e 2° premio in numerosi concorsi nazionali ed internazionali di esecuzione musicale. Da tre anni è docente di violino presso l’Accademia musicale Rusalka di Carosino (TA) dove utilizza, nella didattica, il metodo “Colourstrings” appreso durante i corsi tenuti da G.Szilvay presso il Mozarteum di Salisburgo; è direttore artistico dell’Ass.ne Acta Fabula con la quale, dal 2011, organizza presso il Teatro comunale di Carosino una stagione concertistica e collabora, in qualità di violinista, sia per la realizzazione di concerti da camera e lirico-sinfonici che per incisioni discografiche, con numerose associazioni pugliesi, l’Orchestra Internazionale d’Italia, la Fondazione P.Grassi di Martina Franca e, in seguito al superamento della relativa audizione selettiva, con l’Orchestra del Teatro Petruzzelli di Bari.

Gaetano Simone - violoncello
Si è diplomato e poi laureato come solista con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “N.Piccinni” di Bari suonando, in sede di tesi di laurea, la sonata per violoncello solo di Zoltán Kodaly, gli Stücke im Volkston di Robert Schumann e la Sonata per violoncello e pianoforte di Claude Debussy. Ha studiato violoncello con Saverio Lojacono e Nicola Fiorino e si è perfezionato in varie masterclass con Enrico Bronzi, Harvey Shapiro, Enrico Dindo, Claudio Marini, Massimo Macrì, Tamas Varga, Olaf Maninger, Arto Noras, Antonio Meneses, Wolfgang Boettcher, Wen-sin Yang. Annovera collaborazioni con orchestre come: Orchestra della Magna Grecia, Collegium Musicum di Bari, Orchestra della Società dei Concerti di Bari, Orchestra della Provincia di Bari, Orchestra della Provincia di Catanzaro, Orchestra Internazionale d’Italia. Oltre ad esibirsi come camerista nel repertorio classico e romantico, ha affrontato importanti composizioni del Novecento tra cui “Kammer Simphonie” di Shoemberg nella versione per quintetto (Conservatorio Superiore di Lugano), “Quatuor pour la fin du temps” di Messiäen (Auditorium Vallisa di Bari), “Metamorphosen di Strauss” nella versione per settimino d’archi (Teatro “Stabile” di Potenza), “Drei Kleine Stücke” per violoncello e piano di A.Webern (Palazzo della Provincia di Bari) di cui ha anche fatto un’incisione per l’Università di Bari, il Trio per archi di Schnittke (castello di Venosa), il Trio di Jean Françaix (Accademia dei Cameristi, Circolo Unione di Bari). Nell’aprile 2005 è stato invitato in Messico nella città di Jalapa, presso la Universitad Veracruzana e nella città di Puebla, presso la Benemerita Universidad Autonoma, a tenere corsi di musica da camera e violoncello.

Matteo Mastromarino - clarinetto
Si avvicina alla musica all'età di due anni grazie a suo padre Paolo. All'età di sette anni comincia a studiare clarinetto con B.Casavola, clarinettista della banda del suo paese natale. Si è diplomato nel 2012 guidato da Antonio Tinelli. Ha ricevuto borse di studio presso Lions Club International e Soroptimist Club. Ad undici anni partecipa al suo primo concorso ("Marilena Trotti") nel quale ha vinto il premio mascotte direttamente dal presidente della giuria Garvase de Peyer. Negli anni a seguire viene premiato in prestigiosi concorsi solistici come il “Saverio Mercadante" (Terzo Premio Senior 2014), Malta International Woodwind Competition (Secondo Premio 2015), "Marco Fiorindo" International Clarinet Competition (Secondo Premio 2016), Lisbon International Clarinet Competition (Primo Premio 2015). Durante il 2015 è in Reserve List presso la Gustav Mahler Jugendorchester, Terzo idoneo presso la World Youth Orchestra e finalista presso il concorso di Secondo Clarinetto Piccolista al Teatro Petruzzelli di Bari. Nel 2014 ha suonato con l'Orchestra Giovanile dello Schloß Weißenstein di Pommersfelden (GER) presso l'omonimo festival ed è stato invitato in qualità di solista l'anno successivo per eseguire il Concerto in Fa Minore di Weber nelle città di Pommersfelden, Wiesentheid e Weißenstadt. Negli ultimi anni si è perfezionato con clarinettisti del calibro di Alessandro Carbonare, Calogero Palermo, Fabrizio Meloni, Patrick Messina, Eddy Vanoosthuyse, Karl Leister, Valeria Serangeli, Evgeny Petrov, Lorenzo Antonio Iosco, Julia Heinen. Matteo ha suonato per il Ravello Festival, l'Unione Musicale di Torino, l'Accademia Chigiana, Amici della Musica Arcangelo Speranza, PEMArt Festival e Festival Das Artes. Ha collaborato come solista con l'Orchestra ICO Magna Grecia e con l'Orquestra Metropolitana de Lisbõa con la quale ha registrato il Concerto K622 di Mozart durante il Festival das Artes di Coimbra. È stato clarinettista dell'Orchestra Giovanile Italiana ed ha collaborato con l'Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, l'Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza e l'Orchestra Giovanile Luigi Cherubini sotto le bacchette di Daniele Gatti, Jeffrey Tate, John Axelrod, Juraj Valchua, Fabio Luisi, Andris Poga, Shlomo Mintz, Giampaolo Pretto, Alexander Lonquich, Pedro Amaral e Nicola Paszkowski. Il 22 Giugno 2016 è stato premiato, assieme ad altri 21 musicisti italiani, dal Presidente della Camera Laura Boldrini nella Sala della Regina di Montecitorio durante la Giornata della Musica.

Liubov Gromoglasova - pianoforte
Nata a Riga nel 1982. Dal 1999 al 2003 ha studiato presso l'Academic Junior Music College in collaborazione con il Conservatorio di Mosca in due corsi paralleli: Pianoforte e Teoria della Musica. Nel 2003 ha conseguito entrambi i diplomi con il massimo dei voti. Nel 2008 si è laureata con lode presso il Conservatorio Tchaikovsky di Mosca, nella classe della Prof.ssa Elena Kuznetsova (piano solo), nella classe della Prof.ssa Elena Sorokina (Chamber Ensemble, duo pianistico), nella classe della Prof.ssa Irina Osipova (accompagnamento). Tra il 2009 e il 2011 ha continuato lo studio seguendo corsi di perfezionamento musicale presso il Conservatorio di Mosca, nelle classi della Prof.ssa Elena Kuznetsova (piano solo) e della Prof.ssa Elena Sorokina (duo pianistico). Ha partecipato a corsi di perfezionamento con i seguenti docenti di pianoforte: Christopher Elton (Royal Academy of Music), William Fong (Purcell Scool of Music), Andrew Haigh (Kent Scuola di Musica), Ruth Harte (Royal Academy of Music), Aglika Genova e Liuben Dimitrov (Hannover Music e Drama Academy). Si esibisce con successo a Mosca e all'estero come solista, in duo pianistico con la sorella Anastasia, con orchestra e in varie formazioni musicali. Tra i concorsi a cui ha partecipato: Rubinstein Competition di formazioni cameristiche (Mosca, 2006) - 3 ° premio (duo pianistico con la sorella Anastasia Gromoglasova); a Londra nel Concorso Internazionale di Musica (2007) - 1 ° premio (piano solo) e 1 ° premio (duo pianistico); Concorso Internazionale di formazioni cameristiche e duo pianistico “Shostakovich” (Mosca); San Marino International Piano e Piano Duo Competition (San Marino, 2010) - Diploma; A.Bakhchiev International Piano Duo Competition (Vologda, 2011) - 1 ° premio; Concorso "Muse del mondo" per solisti internazionali e formazioni cameristiche(Mosca, 2012) - 1 ° premio; Concorso di musicale internazionale Vincenzo Vitti (Italia, 2012) - 1 ° premio. Tra i Festival a cui ha preso parte: North London Piano School Festival (Gran Bretagna, 2007); Festival di Musica Classica a Troitsk (Russia, 2008); F. Mendelssohn Festival di Mosca (Russia, 2009); Festival delle Valle d'Itria (Martina Franca, Italia, 2015). E' stata scelta come studentessa sovvenzionata del Fondo “Performing Russian Art" (2009-2010).

 

QUANDO: Venerdì 27 gennaio 2016, ore 20.00 - Auditorium della Fondazione Paolo Grassi

 

 

 

Ultime notizie

Da settembre 2017
Scuola di musica - A.S.2017/18

Al via da settembre 2017 i corsi di musica del progetto "Bambini e ragazzi...all'opera!" organizzati dalla Fondazione Paolo Grassi in collaborazione con il Festival della Valle d'Itria. PROPEDEUTICA MUSICALE per bambini dai 3 ai 6 anni CORO DI VOCI BIANCHE per bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni CORSI DI STRUMENTO (Violino, Violoncello, Flauto, Chitarra, Pianoforte) per bambini e ragazzi dai 6 anni in su. Con un progetto speciale per l’anniversario di Gioachino Rossini nel 2018. Leggi tutto...


I soggetti partecipati dalla Regione Puglia

Un flyer realizzato dal Consorzio Regionale per le Arti e la Cultura del Teatro Pubblico Pugliese con il fine di raccontare i conenuti e le attività delle realtà artistiche-culturali del teritorio pugliese direttamente partecipate dalla Regione Puglia, tra cui figura la Fondazione Paolo Grassi di Martina Franca. Leggi tutto...

Giovedì 10 agosto 2017, ore 19.00 - Auditorium della Fondazione Paolo Grassi
Concerto di S.Lorenzo

Giovedì 10 agosto 2017 alle ore 19.00 ancora un appuntamento con la grande musica classica dal vivo. In programma il Quintetto per pianoforte e archi di Schumann, 16 Valzer per pianoforte a 4 mani di Brahms e l'imperdibile Valzer e Romanza per pianoforte a 6 mani di Rachmaninov, eseguiti da Viviana Lasaracina (pianoforte), Anastasia e Liubov Gromoglasova (duo pianistico), Silvia Grasso e Cristina Ciura (violini), Michela Carnevale (viola) e Roberto Mansueto (violoncello). Leggi tutto...


Storia del Belcanto - Celletti

Lo scorso 28 e 29 luglio in occasione del convegno «Rodolfo Celletti (1917-2004) - Maestro di scrittura e (censore) di voci», organizzato dalla Fondazione Paolo Grassi nell'ambito della 43ª edizione del Festival della Valle d'Itria, è stata presentata la ristampa della "Storia del Belcanto", disponibile su Amazon Leggi tutto...

22 luglio - 10 agosto 2017
Amore e Marte - Arte, immagini, visioni dalla Magna Grecia al Rinascimento

Sabato 22 luglio 2017 alle ore 18.00 presso la Fondazione Paolo Grassi s'inaugura la mostra “Amore e Marte”, che il Festival della Valle d’Itria - in collaborazione con la Fondazione e Dimensione3 S.r.L. - ha organizzato con il MArTA Museo Archeologico Nazionale di Taranto sul tema “Le donne, i cavalier, l’armi, l’amor”. Venti pannelli con immagini di reperti archeologici conservati ed esposti presso il MArTA, corredati da didascalie e brani dall’Orlando furioso di Ludovico Ariosto. Ingresso libero. Leggi tutto...

Venerdì 21 luglio 2017, ore 19.00 - Auditorium Fondazione Paolo Grassi
Incontro con Paola Calvetti

Venerdì 21 luglio, alle ore 19.00 nell'Auditorium Fondazione Paolo Grassi la scrittrice Paola Calvetti, intervistata dal giornalista Daniele Milazzo, presenterà il suo ultimo libro, "Gli innocenti", edito da Mondadori. L'evento è organizzato dalla Libreria Mondadori di Martina Franca in collaborazione con la Fondazione Paolo Grassi. [Ingresso libero] Leggi tutto...

Giovedì 20 luglio 2017, ore 19.00 - Auditorium della Fondazione Paolo Grassi
Piero Mioli racconta il melodramma romantico

Giovedì 20 luglio alle ore 19.00 nell'Auditorium della Fondazione Paolo Grassi settimo appuntamento con "Mettiamoci all'opera" 2017. Protagonista sarà il musicologo Piero Mioli, autore del libro edito da Mursia dal titolo "Il melodramma romantico. Del teatro d’opera in Italia fra Rossini, Verdi e Puccini". Facendo riferimento alle opere in cartellone nel 43° Festival della Valle d'Itria, che attraversano ben quattro secoli di teatro musicale italiano (da Monteverdi a Puccini, passando per Vivaldi, Piccinni, Meyerbeer e Verdi), il Prof. Mioli racconterà i contenuti del suo libro, un saggio completo, godibile, ricco di informazioni sul melodramma romantico italiano, che è stato, e sarà, una componente fondamentale della civiltà e della sensibilità umana. Leggi tutto...

Lunedì 17 luglio 2017, ore 19.00 - Auditorium della Fondazione Paolo Grassi
"A corrente alternata"

Le opere del 43° Festival raccontate attraverso l'illustrazione, il fumetto, il radiodramma e la fotografia. Con gli studenti del Liceo Classico “Tito Livio” coinvolti nel percorso Alternanza Scuola-Lavoro) e la partecipazione di: Marco Bellocchio, Francesca Cosanti, Serena Dovì, Marta Massafra, Paolo Palazzo, Cristina Portolano. Lunedì 17 luglio alle ore 19.00 nell'Auditorium della Fondazione Paolo Grassi sesto appuntamento in programma nell'ambito del ciclo di incontri di "Mettiamoci all'opera" 2017 [ingresso libero]. Leggi tutto...

28 e 29 luglio 2017 - Auditorium della Fondazione Paolo Grassi
Rodolfo Celletti (1917-2004)

Il 28 e 29 luglio 2017 è in programma nell'Auditorium della Fondazione Paolo Grassi il convegno «Rodolfo Celletti (1917-2004) - Maestro di scrittura e (censore) di voci»: un omaggio dovuto al M° Celletti in occasione del 43° Festival della Valle d'Itria, nell'anno in cui ricorre il centenario della nascita. Un occasione per riflettere e discutere sul senso del belcanto oggi, a partire dalla lezione di Rodolfo Celletti, musicologo, critico musicale, maestro di canto e organizzatore musicale nonché storico direttore artistico del festival di Martina Franca. Relatori: Michael Aspinall, Marco Beghelli, Franca Cella, Franco Chieco, Carlo Fontana, Giancarlo Landini, Fabio Luisi, Mattia Palma, Alessandro Patalini, Jacopo Pellegrini, Franco Punzi, Alberto Triola. Coordinamento: Angelo Foletto. Leggi tutto...

Dal 18 giugno al 29 luglio 2017 - Auditorium della Fondazione Paolo Grassi
METTIAMOCI ALL’OPERA 2017 - Incontri e conversazioni per il 43° Festival della Valle d’Itria

Al via dal 18 giugno l’undicesima edizione di Mettiamoci all’opera, il programma di incontri e conversazioni che la Fondazione Paolo Grassi, assieme a firme più e meno note del panorama culturale contemporaneo, costruisce annualmente nell’ottica di approfondire i temi del Festival della Valle d’Itria e di far crescere il suo pubblico. Protagonisti dell'edizione 2017: Hans Honnacker, Giuseppe Girimonti Greco, Alessandro Patalini, Piero Mioli, Fiorella Sassanelli, Maria Novella Fabiano, Marco Bellocchio, Paolo Palazzo, Francesca Cosanti, Marta Massafra, Cristina Portolano e Serena Dovì. Scopri i dettagli nel programma in allegato. Leggi tutto...

Agenda
<agosto 2017>
lunmarmergiovensabdom
31123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031123
45678910
Alta formazione musicale
ACCADEMIA DEL BELCANTO INTERNATIONAL MASTERCLASS
Social Network
Info Contatti
Fondazione Paolo Grassi
via Metastasio 20
74015 Martina Franca (TA)
Email: info@fondazionepaolograssi.it

Telefono: +39 0804306763

Soci Fondatori:
Newsletter