PostHeaderIcon QUADERNI DELLA FONDAZIONE PAOLO GRASSI - Numero 7

 

QUADERNI DELLA FONDAZIONE PAOLO GRASSI - Numero 7

Quaderni della Fondazione Paolo Grassi – Materiali di Teatro
"Quale trasparenza per i soggetti che operano nello spettacolo dal vivo? Suggerimenti e soluzioni per cogliere le opportunità di reputazione, innovazione e miglioramento organizzativo oltre l’adempimento normativo."
A cura di: Maria Scinicariello e Irene Salerno, premessa del Prof. Luciano Hinna
Numero 7 - Anno 2017
Schena Editore
€ 15,00

Dalla premessa del Prof. LUCIANO HINNA [Universitas Mercatorum di Roma]
LA DOMANDA DI FONDO: QUALE TRASPARENZA PER LO SPETTACOLO DAL VIVO?
Perché siamo qui a parlare di trasparenza per gli enti che operano nello spettacolo dal vivo? Questa è la prima domanda che, ormai più di due anni fa, ci siamo posti in sede AGIS all’indomani della determinazione ANAC n.8 del 17 giugno 2015, con la quale gli enti controllati, partecipati e finanziati da amministrazioni pubbliche sono stati inseriti nel perimetro di applicazione delle norme per l’anticorruzione e la trasparenza.
La risposta è semplice e ovviamente non risente delle reazioni a caldo ma consente analisi a freddo e suffragate dall’analisi empirica di situazioni e casi concreti.
Le organizzazioni operanti nel settore dello spettacolo dal vivo, controllate, partecipate e/o finanziate dallo Stato e dagli enti locali, sono state investite con la legge 190/2012 da una serie di obblighi di trasparenza. Inizialmente, l’applicazione era limitata ad alcuni commi dell’art.1 della legge 190/2012, senza distinzione tra società partecipate e società controllate; successivamente, date le criticità attuative e le difficoltà interpretative – ostacolo ad una corretta applicazione delle regole della trasparenza – sono intervenute alcune correzioni che hanno allargato il perimetro di applicazione a tutti quei soggetti che, indipendentemente dalla loro veste giuridica, perseguono finalità di interesse pubblico e/o utilizzano risorse pubbliche. L’ampliamento ha interessato anche l’ambito oggettivo di applicazione, estendendo ai suddetti soggetti gli obblighi di pubblicazione previsti anche nel decreto legislativo 33/2013. Tutto ciò ha determinato, nell’ambito del settore dello spettacolo dal vivo, un’applicazione indifferenziata degli obblighi di trasparenza, dai grandi teatri alle piccole associazioni, con conseguenti difficoltà operative e ricadute gestionali collegate alla dimensione organizzativa, alla governance e alla tipologia di attività. L’ANAC ha agito nella giusta convinzione che la trasparenza è l’anticorpo della corruzione, ma nel contempo ha assunto l’errato presupposto che le innumerevoli e variegate realtà facenti parte del mondo dello spettacolo dal vivo avessero le stesse caratteristiche delle oltre ottomila partecipazioni degli enti locali.
Non è così: le differenze ci sono e sono grandi e numerose. Le amministrazioni non sono tutte uguali ed anche nell’ambito della stessa categoria ci sono “i diversi tra i diversi”: è sufficiente guardare dentro il comparto delle cosiddette partecipazioni – perché gli enti dello spettacolo dal vivo sono assimilati alle partecipazioni degli enti locali – per rendersene conto. Spesso ci sono enti non operativi, a volte hanno un numero di consiglieri superiore a quello dei dipendenti, alcuni sono in perdita strutturale da sempre e quando operano assomigliano a macchine mangia soldi di denaro pubblico, altri sono frequentemente al centro di scandali e processi per corruzione, per appalti truccati, per assunzioni pilotate, per disservizi. Qualche giornalista afferma che esse rappresentano il solito pascolo libero della cattiva politica, degli imprenditori predatori e dei sindacati che hanno tradito il loro nobile mandato sociale difendendo l’indifendibile o facendo finta di non vedere ciò che è era sotto gli occhi di tutti: l’illegalità.
Fortunatamente non tutte le partecipazioni di enti pubblici sono così: non sono molte, ma ne esistono di eccellenti, organismi che creano valore sociale, che danno servizi di prima qualità che il libero mercato non è in grado di offrire e, in aggiunta, così come si diceva una volta, offerti a “prezzi politici” e che incontrano il consenso dell’opinione pubblica. Tra questi enti ci sono, come già detto, anche “i diversi tra i diversi”, ossia quelli che producono cultura, che, ancor prima della trasparenza, costituisce l’anticorpo più forte della illegalità; sono quelli che creano il PIL culturale che sta a monte di quello sociale e che insieme rappresentano il presupposto per creare il PIL economico. Lì dentro ci sono gli enti dello spettacolo dal vivo. Ma se ci si ferma al semplice contenitore giuridico per marcare le differenze si commette un grande errore di progettazione istituzionale: è come assimilare la scimmia all’uomo dal momento che i loro DNA si differenziano solo per il tre per cento, ma è evidente che la differenza è notevole e va ben al di là della possibilità dell’opponenza del pollice alle dita della mano.
La legge, comunque è uguale per tutti, come si legge nelle aule di tribunale, e ciò è vero e giusto nel momento in cui le norme si limitano a dare delle cornici concettuali e dei principi generali; quando entrano nei dettagli – e in materia di trasparenza come vedremo ciò è avvenuto in maniera pressante – sottovalutare le specificità dei diversi destinatari mina la possibilità di perseguire le finalità stesse per le quali le norme sono state emanate. [...]

 

 

 

 

Ultime notizie

Inizio corsi: 18 aprile 2018 - Audizioni: 27 marzo 2018
Corso Maestri Collaboratori 2018

Sono aperte le iscrizioni per l'anno accademico 2018 ai corsi di alto perfezionamento per Maestri Collaboratori all'interno dell'Accademia del Belcanto “Rodolfo Celletti”, promossa dalla Fondazione Paolo Grassi in collaborazione con il Festival della Valle d'Itria. Il corso è finalizzato alla formazione e al perfezionamento del Maestro Collaboratore, anche attraverso il raggiungimento di una chiara consapevolezza in relazione alle esigenze e caratteristiche tecniche del canto e alle peculiarità del teatro d’opera, dei suoi valori drammatico-musicali e delle professionalità ad esso collegate. Il piano formativo contempla due sessioni di studio: dal 18 al 28 aprile 2018 e dal 6 giugno al 4 luglio 2018, a cui seguirà la fase di work experience in collaborazione con il Festival della Valle d’Itria. Audizioni a Martina Franca il 27 marzo 2018. Tutti i dettagli nel bando in allegato. Leggi tutto...

9 marzo - 11 maggio 2018
Musica in corso!

La Fondazione Paolo Grassi organizza per l’A.S. 2018 un corso di alfabetizzazione musicale per docenti della scuola dell’infanzia e primaria, finalizzato ad offrire strumenti e metodologie utili per l’insegnamento della musica come disciplina curricolare. Il corso mira alla trasmissione e al perfezionamento di competenze funzionali al conseguimento degli obiettivi specifici di apprendimento stabiliti dalle indicazioni nazionali in materia di insegnamento della musica: teoria e la pratica legata all’utilizzo dello strumentario Orff, alfabetizzazione musicale di base relativa alla lettura del pentagramma, alla ritmica e all’educazione vocale e spunti di lavoro per la didattica differenziata. Otto incontri dal 9 marzo all'11 maggio 2018. Leggi tutto...

5 marzo - 30 aprile 2018
Laboratorio di fotografia 2018

Riparte dal 5 marzo 2018 il laboratorio di fotografia della Fondazione Paolo Grassi! Quest'anno sarà Marta Massafra (fotografa ufficiale del Festival della Valle d'Itria) a curare il laboratorio, il cui fine è quello di guidare i partecipanti all’applicazione della fotografia alle arti dello spettacolo e, in particolare, alla musica e al teatro. Otto incontri tra i mesi di marzo e aprile in programma il lunedì pomeriggio dalle ore 16.30 alle ore 18.30 nella sede della Fondazione. La seconda fase del laboratorio si svilupperà tra i mesi di giugno e agosto 2018 durante il 44° Festival della Valle d’Itria, quando i partecipanti potranno apprendere sul campo l’arte della fotografia di scena e del reportage applicato allo spettacolo dal vivo. Leggi tutto...

Domenica 18 febbraio 2018, ore 18.30 - Auditorium della Fondazione Paolo Grassi
Incontro con Oscar Iarussi

Domenica 18 febbraio 2018 alle ore 18.30 l'Auditorium della Fondazione Paolo Grassi ospita Oscar Iarussi in occasione della presentazione del suo ultimo libro dal titolo "Andare per i luoghi del cinema" [Ed. Il Mulino, 2017]. Un racconto originale su dieci «città italiane del cinema». L'evento, promosso dal Presidio del Libro di Martina Franca in collaborazione con la Fondazione Paolo Grassi, vedrà la partecipazione di Anna Maria Montinaro (Presidente Presidio del Libro) e di Carlo Dilonardo. [Ingresso libero] Leggi tutto...

Martedì 27 febbraio 2018, ore 19.30 - Auditorium Fondazione Paolo Grassi
Giovani pianisti in concerto

Martedì 27 febbraio 2018 alle ore 19.30 un concerto speciale per pianoforte solo. Protagonisti i giovani pianisti vincitori della preselezione del Concorso Stainway 2017 organizzato da Marangi Strumenti Musicali in collaborazione con la Fondazione Paolo Grassi. In programma musiche di J.S.Bach, Mozart, Chopin, Liszt, Debussy. Con: Andrea Simone De Nicolò, Giacomo Anglani, Nicola Pio Nasca, Samuele Valenzano, Matteo Pierro, Gaia Damiana Minervini. [Ingresso libero] Leggi tutto...

Mercoledì 14 febbraio 2018, ore 18.30 - Auditorium della Fondazione Paolo Grassi
Incontro con Yarona Pinhas

Mercoledì 14 febbraio 2018 alle ore 18.30 nell'Auditorium della Fondazione Paolo Grassi, la scrittrice Yarona Pinhas presenta il libro "Le lettere del cielo. Da Alef a Tav, dall’Infinito al finito" [La Giuntina Editore, 2017]. Frutto di un’approfondita ricerca tra le fonti della Cabbalà, compresi testi difficilmente accessibili e mai tradotti, questo nuovo libro di Yarona Pinhas si presenta come una preziosa raccolta di insegnamenti e suggestioni legati alla tradizione spirituale che ruota attorno all’alfabeto ebraico. Questo libro vuole essere uno strumento per lo studioso di Cabbalà ma anche una porta d’ingresso, fatta di allusioni e fascinazioni, per chiunque percepisca il richiamo della mistica e la potenza delle lettere con cui l’universo è stato creato. L'evento è promosso dal Presidio del libro di Martina Franca in collaborazione con la Fondazione Paolo Grassi per il Mese della Memoria. [Ingresso libero] Leggi tutto...

Venerdì 2 febbraio 2018, ore 18.30 - Auditorium della Fondazione Paolo Grassi
Flavia Piccinni presenta "Bellissime"

Venerdì 2 febbraio 2018 alle ore 18.30 l'Auditorium della Fondazione Paolo Grassi torna ad ospitare la scrittrice Flavia Piccinni in occasione della presentazione del suo ultimo libro dal titolo "Bellissime. Baby miss, giovani modelli e aspiranti lolite", edito da Fandango Libri. L'evento, promosso dal Presidio del Libro di Martina Franca in collaborazione con la Fondazione Paolo Grassi e il Centro Antiviolenza "Rompiamo il Silenzio", vedrà la partecipazione di Anna Maria Montinaro (Presidente Presidio del Libro) e di Angela Lacitignola (coordinatrice del Centro Antiviolenza "Rompiamo il Silenzio") che dialogheranno con l'autrice. Leggi tutto...

Domenica 4 febbraio 2018: alle ore 11.00 a Putignano (Chiostro Comunale); alle ore 19.00 a Martina Franca (Auditorium Fondazione Paolo Grassi)
Concerto di carnevale

Prosegue la collaborazione della Fondazione Paolo Grassi con le istituzioni partecipate dalla Regione Puglia ai fini del consolidamento del Sistema Regionale delle Arti e della Cultura. Dopo la partecipazione all'ultima edizione del festival "Lector in fabula" a cura della Fondazione Di Vagno di Conversano, rafforzata l'intesa con il Presidio del Libro per lo sviluppo di progetti legati alla promozione della lettura, la Fondazione Paolo Grassi è lieta di partecipare alla 624ª edizione del Carnevale di Putignano con un divertente concerto per pianoforte a 4 mani. Domenica 4 febbraio 2018 alle ore 11.00 presso il Chiostro Comunale di Putignano, nel cuore del centro storico e del corteo mascherato, le pianiste Liubov Gromoglasova e Viviana Lasaracina saranno protagoniste di un concerto speciale dedicato al carnevale, con musiche ispirate al tema della maschera e del folklore. Il concerto sarà ripetuto a Martina Franca nell'Auditorium della Fondazione Paolo Grassi alle ore 19.00. Leggi tutto...

Venerdì 9 febbraio 2018, ore 19.30 a Bari (Officina degli Esordi) - Sabato 10 febbraio 2018, ore 19.00 a Martina Franca (Auditorium Fondazione Paolo Grassi)
Maria Callas, la divina disegnata

Per i 40 anni dalla scomparsa di Maria Callas, la Fondazione Paolo Grassi e SPINE - Temporary Small Press Bookstore ricordano la "Divina" attraverso la presentazione di due lavori editoriali particolarmente apprezzati dagli amanti del fumetto e dell'illustrazione: il bio-graphic novel di Lorenza Natarella dal titolo "Sempre Libera" (BAO Publishing) e il picture book di Amalia Mora "La Callas" (HOP Edizioni). L'analisi comparativa delle due narrazioni è affidata alla documentarista Serena Dovì. Ad arricchire l'evento ci sarà anche una mostra composta da tavole delle due autrici e fotografie di Maria Callas relative alla storica messa in scena dell'"Ifigenia in Tauride" al Teatro alla Scala di Milano nel 1957. Venerdì 9 febbraio 2018, ore 19.30 a Bari (Officina degli Esordi) - Sabato 10 febbraio 2018, ore 19.00 a Martina Franca (Auditorium Fondazione Paolo Grassi). Leggi tutto...

Mercoledì 31 gennaio 2018, ore 20.00 - Auditorium della Fondazione Paolo Grassi
"The Gloomy Suite"

Mercoledì 31 gennaio 2018 alle ore 20.00, nell'Auditorium della Fondazione Paolo Grassi, il compositore Paolo Palazzo presenta il progetto editoriale "The Gloomy Suite", prodotto da Minimacroma e realizzato in collaborazione con Francesca Gattuso (scrittrice) e Serena Schinaia (illustratrice). In programma, oltre alle musiche inserite nel libro, la "Suite Bergamasque" di Claude Debussy (1862 - 1918) in occasione del centenario della scomparsa. [Ingresso libero] Leggi tutto...

Agenda
<febbraio 2018>
lunmarmergiovensabdom
2930311234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627281234
567891011
Alta formazione musicale
ACCADEMIA DEL BELCANTO INTERNATIONAL MASTERCLASS
Social Network
Info Contatti
Fondazione Paolo Grassi
via Metastasio 20
74015 Martina Franca (TA)
Email: info@fondazionepaolograssi.it

Telefono: +39 0804306763

Soci Fondatori:
Newsletter