PostHeaderIcon Concerto per la Settimana Santa

 

Concerto per la Settimana Santa

"Amore sacro e amor profano" - Concerto per la Settimana Santa nella Chiesa di San Domenico

Prosegue la collaborazione della Fondazione Paolo Grassi con la Parrocchia di San Domenico. Giovedì 22 marzo 2018 alle ore 19.30 nella Chiesa di San Domenico un concerto per la Settimana Santa dal titolo "Amore sacro e amor profano" con Mimì Coviello (soprano), Giuseppe Petrella (tiorba), Davide Chiarelli (percussioni).
In programma musiche di Giovanni F. Sances, Claudio Monteverdi, Tarquinio Merula, Girolamo Kapsberger, Giulio Caccini e Orazio Dell’Arpa.
[Ingresso libero]


Mimì Coviello, soprano barocco
Nata a Castel Lagopesole [Pz], laureata in Architettura, ha viaggiato e vissuto in Italia e all’estero. Comincia sin dall’età di sei anni a studiare musica, imparando a suonare il flauto traverso. Dopo essersi formata presso il Forum Musicale di Sarnelli esibendosi come flautista, ha più tardi scoperto un profondo amore per la musica barocca cominciando lo studio del canto antico con la maestra Sara della Porta presso l’Accademia Angelica Costantiniana di Roma affrontando il repertorio antico dal rinasicmento al tardo barocco. Canta nel 2007 come corista nello Strathclyde University Choir di Glasgow diretto dal maestro Alan Travener eseguendo i Carmina Burana presso la Strathclyde University Barony Hall. Dal 2009 si iscrive Conservatoire de Musique Neuchâtelois di Neauchâtel e nel 2014 consegue Certificat Superieure d’Esecution in canto sotto la guida di Rosemarie Meister con la quale approfondisce lo studio della vocalità barocca, del lied tedesco e della musica classica contemporanea; al contempo ha approfondito gli studi di teoria musicale e di canto presso l’ABRSM (Associated Board Royal Schools of Music) in Roma. Ha frequentato masterclasses di vocalità medievale e barocca di respiro internazionale, tra cui quelle tenute da Jonathan Rubin, Claudia Caffagni e dalla stessa Rosemarie Meister. Nel Settembre 2010 si esibisce presso Villa Romana a Firenze e la sua esibizione è registrata dalla giovane e promettente artista polacca Anna Molska per un’opera d’arte dal titolo Politics od Privetness. Ha iniziato l’attività solistica esibendosi in Italia (Villa d’Este, Tivoli; Horti Sallustiani, Roma; Ex Ospedale di S.Rocco, Chiesa di S. Giovanni Battista e Palazzo Lanfranchi, Matera) e all’estero (Conservatoire Neauchatelois – Neauchatel,Chateau d’Oex,Berna - Svizzera ) con un repertorio che comprende, tra gli altri, Dowland, Bach, Pergolesi, Carissimi, Strozzi, Monteverdi, Vivaldi, Handel, Couperin, Purcell, Schumann e Schubert, Mahler, e Berio. E’ stata selezionata per l’ammissione all’Atelier Lyrique dell’Opera di Parigi. A Marzo 2016 si laurea con lode e menzione presso il Conservatorio E.R.Duni sotto la guida di Manuela Bisceglie ed Antonella Rondinone con una tesi sull’Opera Barocca e una ricerca sulle opere intorno al libretto Didone Abbandonata di P.Metastasio, realizzando una tesi/spettacolo dal titolo Didone Pastiche. Dal 2011 collabora in diverse formazioni musicali di musica barocca e liederistica. Essendo un architetto del paesaggio, per la sua formazione tende ad esplorare anche la corrente del soundscape design prendendo parte a performance legate a progetti di land art, credendo fermamente nel potere della musica e del suono di disegnare lo spazio (2014-1016 Workshop Landworks Sardinia, Lorenzo Brusci (MUSST, Berlin) e Roberto Zancan (IUAV, Venice, Italy).

Giuseppe Petrella, tiorba
E’ diplomato in chitarra con il massimo dei voti nella classe della prof.ssa Calsolaro, presso il conservatorio N. Piccinni” di Bari. Ha seguito corsi di perfezionamento con i maestri O. Ghiglia, St. Grondona e A. Diaz. Diplomato anche in fagotto, ha successivamente orientato i suoi interessi verso gli strumenti antichi e la prassi esecutiva filologica, laureandosi nel 2008 in strumenti antichi-liuto presso il conservatorio di Bari, nella classe del m° Rosario Conte. Ha tenuto masterclass: nel conservatorio di Mosca sulla musica antica italiana e la prassi esecutiva barocca (2016), nel conservatorio di Merida (Venezuela) di chitarra (2007), nella Victoria University of Wellington (N. Zelanda) di chitarra (2017). Ha tenuto dei workshop nei conservatori di Pechino, Kuala Lumpur, Melbourne, Maracaibo. Vincitore di diversi concorsi nazionali ed internazionali, nel 2002 ha vinto il terzo premio all’ “Astor Piazzola Music Award”, concorso mondiale dedicato alle musiche del grande compositore argentino. Ha intrapreso sin da giovanissimo una intensa attività concertistica che in breve tempo lo ha portato ad esibirsi da solista o in gruppi cameristici, in prestigiosi teatri nei cinque continenti, oltre che in varie città italiane: ha infatti effettuato tournee concertistiche in Cina, Australia, Nuova Zelanda, Canada, Sud Africa, Malesia, Kuwait, Giordania, Arabia Saudita, Tunisia, Emirati Arabi, Venezuela, oltre che in molti stati europei. In qualità di chitarra solista nell’opera “Il barbiere di Siviglia” di Rossini ha partecipato alle tournee del Teatro Petruzzelli in Russia e Brasile. Ha suonato nella prestigiosa “R. Wagner Concert Hall” di Riga (Lettonia) e nella “Turner Simps Concert Hall” di Southampton (Inghilterra). Ha suonato con l’orchestra da camera di Monaco di Baviera, e con l’orchestra da camera “i Musici” di Roma con i quali ha registrato diversi CD. Ha registrato per le TV di stato cinese, australiana, tunisina, venezuelana, rumena ed italiana (RAI). Ha partecipato a numerosi festival di musica barocca in Svizzera, Croazia, Olanda, Turchia, in Italia ed inoltre ha rappresentato l’Italia per due volte al “festival della Ciquitania” in Bolivia.

Davide Chiarelli, percussioni
Diplomato con lode in Batteria all'Accademia “Percento Musica” di Roma, e laureando in strumenti a percussione presso il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce, Ha Collaborato e collabora tuttora con :Al Bano (in occasione dello spettacolo “puglia tra parole e musica” con lo scrittore Pino Aprile) , Davide Berardi, Silvia Mezzanotte (Matia Mazar), Patty Pravo ,Massimo Fedeli, Ettore Papadia, Andrea Gargiulo,Alfio Antico, Pino Ingrosso con cui il 22 agosto 2015 apre il concertone della “Notte della Taranta” (Melpignano) diretta dal Maestro concertatore Phil Manzanera. Fa parte dell’ ensemble di Pino Ingrosso nel progetto “Note di un viaggio” scritto e prodotto da quest’ultimo. Nel 2013 inizia la sua esperienza con “the Chamber Swing Orchestra” (progetto intitolato “ a qualcuno piace Fred” e scritto da Maurizio Pellegrini, racconta la storia e la carriera di Fred Buscaglione) con la quale ha vinto il primo premio per le giovani compagnia teatrali “Pradella”; tale spettacolo ha debuttato nel teatro Filodrammatici di Milano. Il giovane artista ha condiviso palchi con artisti di fama nazionale come: Mama Maryas,Pino De Vittorio, Daniele Durante, Alexian Santino Spinelli e L’orchestra europea della pace con cui ha suonato in vari festival internazionali: Etnofilmfest ( a Monselice il 19/06/2014) e a Marsiglia presso l’istituto italiano di cultura. Ha collaborato e collabora con molti gruppi musicali tra cui il "Canzoniere Grecanico salentino” e “Canzoniere Ionico salentino". Ha suonato e suona con i “Kailia” (suoni e danze del Mediterraneo) con i quali ha partecipato per tre anni ai concerti itineranti della notte della Taranta. Ma la sua cifra espressiva, completa e duttile, lo porta ad affrontare anche altri percorsi artistici tra cui quello teatrale con Uccio biondi e Pino Aprile. Nell’Agosto 2016 è stato presente sul palco del Locomotive Jazz Festival (uno dei più importanti jazz festival in Italia) per aprire i concerti di Gianluca Petrella Trio feat John de Leo e di Petra Magoni con Musica Nuda, feat. Ferruccio Spinetti. Inoltre è reduce da un altro concerto nell’ambito delFestival di Legambiente a Monte Sant’Angelo, sempre con la collaborazione del Locomotive. Nel festival si è esibito subito dopo il concerto di Paolo Fresu e Omar Sosa. Nell 'dicembre 2016 suona con l orchestra sinopoli presso il senato della Repubblica italiana in eurovisione su rai 1 con special guest di paolo fresu e paola turci.Inoltre è reduce dal concerto presso l aula magna dell'università degli studi della sapienza di roma in occasione sui trattati di Roma in europa con l orchestra europea per la pace.

 

QUANDO: Giovedì 22 marzo 2018, ore 19.30 - Chiesa di San Domenico

 

 

 

Ultime notizie

Entro il 30/06/2018
Un logo per le Partecipate

La Fondazione Paolo Grassi è parte del “Sistema Regionale delle Arti e della Cultura", in cui rientrano soggetti di rilevante interesse artistico partecipati dalla Regione Puglia. Al fine di rafforzare la propria visibilità ed affermare l’identità di rete, le otto Fondazioni e Associazioni partecipate, attraverso il Teatro Pubblico Pugliese, hanno indetto un concorso per l’ideazione e la creazione di una brand identity in grado di rappresentarle unitariamente. In palio un premio pari a 3.000,00 €. Termine per la presentazione dei lavori: 30/06/2018. Tutti i dettagli nel bando. Leggi tutto...

19 e 26 giugno / 9 e 11 luglio 2018, ore 19.00 - Auditorium Fondazione Paolo Grassi
Le opere del 44° Festival nel linguaggio cinematografico

La 44ª edizione del Festival della Valle d’Itria avrà come fil rouge uno dei temi più potenti e complicati al mondo: l’Amore. Nell'ambito della rassegna "La fabbrica dello Spettatore" promossa e organizzata dalla Fondazione Paolo Grassi con l'intento di avvicinare il pubblico al Festival, quattro appuntamenti saranno dedicati alla visione di lungometraggi correlati alle opere in cartellone. Il programma, a cura della dott.ssa Angela Maria Centrone, non prevede trasposizioni, ma film d’autore ispirati al leitmotiv dell'Amore, allo scopo di proporre qualcosa di non convenzionale, ma che suggerisca una riflessione riguardo gli argomenti trattati nelle opere scelte per la 44ª edizione del Festival della Valle d’Itria. Leggi tutto...

8 giugno - 2 agosto 2018
La fabbrica dello Spettatore

Al via dall'8 giugno LA FABBRICA DELLO SPETTATORE, rassegna di incontri, film, concerti e conversazioni che la Fondazione Paolo Grassi ha costruito nell’obiettivo di approfondire i temi del 44° Festival della Valle d’Itria e di far crescere il suo pubblico. In programma numerosi appuntamenti tra giugno e agosto nella sede della Fondazione, ma anche fuori come, ad esempio, in fabbrica, in libreria, in biblioteca, nella Basilica di San Martino e presso la base del 16° Stormo, nell'ottica di costruire percorsi in direzione della 44ma edizione del Festival della Valle d'Itria. Leggi tutto...

Dal 30 agosto al 4 settembre 2018 - Sede della Fondazione Paolo Grassi
Masterclass Internazionale per violino e musica da camera con Aylen Pritchin

Dal 30 agosto al 4 settembre 2018 la Fondazione Paolo Grassi, con il sostegno della Regione Puglia, organizza una prestigiosa masterclass internazionale per violino e musica da camera dedicata a Gioconda De Vito, a cura di Aylen Pritchin, uno dei violinisti russi più interessanti e versatili della sua generazione. La Masterclass è rivolta a tutti gli studenti di conservatorio e scuole di musica e a musicisti professionisti senza limiti di età e di ogni nazionalità. È possibile partecipare anche in qualità di uditori. L’iscrizione ai corsi potrà essere effettuata entro e non oltre il 24 agosto. Ulteriori informazioni nel bando in allegato. Leggi tutto...

Mercoledì 18 luglio 2018, ore 18.00 - Auditorium della Fondazione Paolo Grassi
Les Images - Night on Earth

Mercoledì 18 luglio 2018 alle ore 18.00 l'Auditorium della Fondazione Paolo Grassi ospiterà in anteprima assoluta la presentazione del nuovo disco di Barbara Luisi (violino) e Alessandro Taverna (pianoforte), dal titolo "Les Images - Encore!”. Una raffinata selezione di nocturnes, berceuses e reveries per violino e pianoforte. Musica rara, se non addirittura dimenticata, di Faurè, Roslavets, Cyril Scott, Reger, Lilli Boulanger, Debussy, Pick-Mangiagalli e molti altri compositori più e meno noti. Nel corso della serata saranno eseguiti dal vivo alcuni dei brani contenuti nel disco e saranno esposte e videoproiettate fotografie di Barbara Luisi appartenenti alla collezione "Night on Earth". Leggi tutto...


La Fondazione Paolo Grassi ente esercente per 18APP e CARTA DEL DOCENTE

Hai 18 anni e desideri spendere il Bonus Cultura messo a disposizione dal MiBACT in corsi di musica e teatro o in attività di formazione culturale? Sei un docente di ruolo alla ricerca di attività di formazione e aggiornamento professionale sostenibili attraverso i voucher della Carta del Docente? Da oggi la Fondazione Paolo Grassi è ente accreditato sui portali 18APP e CARTA DEL DOCENTE. Scopri la nostra offerta educational dedicata ai giovani e ai docenti! Leggi tutto...

Agenda
<giugno 2018>
lunmarmergiovensabdom
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
2345678
Alta formazione musicale
ACCADEMIA DEL BELCANTO INTERNATIONAL MASTERCLASS
Social Network
Info Contatti
Fondazione Paolo Grassi
via Metastasio 20
74015 Martina Franca (TA)
Email: info@fondazionepaolograssi.it

Telefono: +39 0804306763

Soci Fondatori:
Newsletter