PostHeaderIcon Cappelletto racconta Shostakovich

 

Cappelletto racconta Shostakovich

Conferenza-concerto a cura di Sandro Cappelletto

Dmitri Shostakovich. Un artista del popolo?
un concerto, un racconto (Sandro Cappelletto)


Lunedì 22 maggio 2017, ore 19.30

Dmitri Shostakovich. Un artista del popolo? Un concerto, un racconto.

Conferenza-concerto a cura di Sandro Cappelletto, con la partecipazione dei musicisti della Fondazione Paolo Grassi
Imperdibile conferenza-concerto dedicata a Dmitri Shostakovich a cura di Sandro Cappelletto, una delle più grandi firme della letteratura musicale italiana. In programma musiche, citazioni e racconti in riferimento a due celebri composizioni di Shostakovich: il Quintetto in sol minore per pianoforte e archi e il Trio per pianoforte n. 2 in mi minore.

Conta partecipazione dei musicisti della Fondazione Paolo Grassi: Silvia Grasso e Cristina Ciura (violini), Giuseppe Rutigliano (viola), Gaetano Simone (violoncello), Liubov Gromoglasova (pianoforte).
[Ingresso libero]





Il 16 marzo 1941 al Quintetto con pianoforte di Dmitri Shostakovich viene assegnato il Premio Stalin.
Come intendere quella decisione? Una riabilitazione, un rinnovato consenso del regime sovietico a un artista che, pochi anni prima, aveva saputo – e dovuto! - fare “autocritica”? Il riconoscimento del suo genio?

“Mi sento molto male. La mia nevrastenia si è seriamente aggravata… Ho suonato il Quintetto troppe volte di seguito, e ciò ha portato una qualche abitudine. E l’abitudine è il nemico della creatività e della qualità di esecuzione”, scrive il compositore all’inizio del 1941.

La Germania ha invaso l’URSS, per Shostakovich e la sua famiglia inizia un lungo periodo di spostamenti, trasferimenti, nuove angosce, private e politiche.

Un clima che la poetessa Anna Achmatova riesce a raccontare con toccante ed esatta intensità.

La musica da camera diventa il rifugio segreto di Shostakovich, il luogo creativo più intimo, inviolabile, sottratto ad ogni tentazione, ad ogni obbligo di comporre musica celebrativa, ufficiale. Ad ogni tradimento.


Nel Trio per pianoforte, eseguito per la prima volta a Leningrado il 14 novembre 1944, iniziato a Mosca, quando suo allievo al Conservatorio era il giovane Mstislav Rostropovich, il maestro utilizza per la prima volta temi ebraici, dopo che era stato informato delle atrocità commesse dai nazisti nei campi di concentramento dell’Europa dell’Est, in particolare nel Lager di Treblinka.

Nel Trio, una danza macabra è seguita da un’elegia. L’orrore e il compianto, il suo urlo e la sua commozione.

“Dalle sei del mattino alle diciotto di sera sono privo di due servizi fondamentali: luce e acqua. Le lampade al cherosene fanno poca luce. La mia vista non è buona. Alla luce del cherosene non posso scrivere. L’oscurità mi logora i nervi… Insomma, me la passo male. Ma alle sei del pomeriggio si accende la luce e quando si avvicina quel momento di felicità i miei nervi si eccitano al punto che non riesco a calmarmi”.


La musica, la sua salvezza; più tenace di ogni privazione, di ogni imposizione, di ogni terrore.

Sandro Cappelletto


SANDRO CAPPELLETTO
Critico musicale italiano. Dopo gli studi al Conservatorio e la laurea in lettere e filosofia, all’Univ. di Milano, ha collaborato con diversi quotidiani e ha diretto il settore drammaturgia e didattica del Teatro dell’opera di Roma. Ha inoltre collaborato con la RAI nella cura di programmi radiofonici ad argomento musicale e ha realizzato il film per la TV Maurizio Pollini, la mia musica. Nel 2005 ha curato la sceneggiatura del balletto We like Mozart. Tra le sue opere, Beethoven la vita e l’opera; La voce perduta, vita di Carlo Broschi Farinelli; David, un capolavoro ritrovato; Mozart. La notte delle dissonanze.

SILVIA GRASSO, violino
S. Grasso si diploma in violino a 17 anni con 10, lode e menzione presso l'IMP Paisiello di Taranto. Vincitrice di concorsi internazionali, protagonista di incisioni per note etichette discografiche, è docente di violino presso l'Accademia Rusalka di Carosino e la scuola secondaria di 1°grado. Collabora con numerose orchestre e associazioni musicali italiane.

CRISTINA CIURA, violino
Inizia gli studi musicali all’età di 10 anni sotto la guida del padre, il M° Angelo Ciura, facendosi notare per le sue doti.
A 18 anni si laurea in Violino con lode presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari. Vincitrice di numerosi concorsi nazionali ed internazionali è stata apprezzata da noti maestri. Attualmente studia con il M° Quarta.
Si esibisce come solista con orchestra oltre che in Duo, Trio e Quartetto.

GIUSEPPE RUTIGLIANO, viola
Diplomato in Viola al Conservatorio di S. Cecilia, fin da giovanissimo si dedica al repertorio cameristico collaborando con I Cameristi di S. Cecilia. In quintetto d’archi ha collaborato con il CEMAT per MiBACt presso Discoteca di Stato di Roma, e importanti teatri nazionali e internazionali. Ha inciso col quartetto d’archi “KZMUSIC” CD9 dell’Enciclopedia Discografica Concentrazionaria. É Professore d’Orchestra del “Teatro Petruzzelli”.

GAETANO SIMONE, violoncello
Violoncellista moderno e barocco. Diplomato con lode in Violoncello ad indirizzo concertistico, Musica da camera e Didattica della Musica. La sua attività lo vede protagonista in Italia e all'estero come solista e didatta del violoncello. Ha inciso: Quatuor pour la Fin du Temps di Messiaen, Drei Kleine Stucke di Webern, Le Muse Napolitane.
Suona uno strumento italiano del 1700 attribuito a David Tecchler.

LIUBOV GROMOGLASOVA, pianoforte
Si è laureata con lode presso il Conservatorio Tchaikovsky di Mosca e ha continuato lo studio seguendo corsi di perfezionamento musicale presso il Conservatorio di Mosca nelle classi delle Prof. Kurzhetsova e Sorokina. Si esibisce con successo a Mosca e all’estero come solista, in duo pianistico, con orchestra e in varie formazioni musicali. Ha vinto premi e diplomi in numerosi concorsi internazionali (Russia, UK, Italia).

 

QUANDO: lunedì 22 maggio 2017 alle ore 19.00

 

 

 

Ultime notizie

Dal 18 giugno al 29 luglio 2017 - Auditorium della Fondazione Paolo Grassi
METTIAMOCI ALL’OPERA 2017 - Incontri e conversazioni per il 43° Festival della Valle d’Itria

Al via dal 18 giugno l’undicesima edizione di Mettiamoci all’opera, il programma di incontri e conversazioni che la Fondazione Paolo Grassi, assieme a firme più e meno note del panorama culturale contemporaneo, costruisce annualmente nell’ottica di approfondire i temi del Festival della Valle d’Itria e di far crescere il suo pubblico. Protagonisti dell'edizione 2017: Hans Honnacker, Giuseppe Girimonti Greco, Alessandro Patalini, Piero Mioli, Fiorella Sassanelli, Maria Novella Fabiano, Marco Bellocchio, Paolo Palazzo, Francesca Cosanti, Marta Massafra, Cristina Portolano e Serena Dovì. Scopri i dettagli nel programma in allegato. Leggi tutto...

Mercoledì 21 giugno 2017, ore 19.00 - Auditorium della Fondazione Paolo Grassi
Festa della Musica 2017

Anche quest'anno la Fondazione Paolo Grassi partecipa alla Festa della Musica con un concerto che vedrà protagonisti cantanti e pianisti dell’Accademia del Belcanto “Rodolfo Celletti”. Mercoledì 21 giugno 2017 alle ore 19.00 - Auditorium della Fondazione Paolo Grassi Il Rotary Club per l'Accademia del Belcanto “Rodolfo Celletti”. Concerto del Belcanto a cura degli allievi dell’Accademia e consegna della borsa di studio 2016 da parte del Rotary Club di Martina Franca al soprano Giulia De Blasis, che debutterà il ruolo di Margherita nell'opera "Margherita D'Anjou" diretta dal M° Fabio Luisi nel 43° Festival della Valle d'Itria. Leggi tutto...

Domenica 18 giugno, ore 19.00 - Auditorium Fondazione Paolo Grassi
Hans Honnacker racconta l'Amore furioso

In prospettiva della messa in scena dell'opera "Orlando furioso" di Vivaldi, con cui si aprirà la 43ma edizione del Festival della Valle d'Itria, per il ciclo d'incontri "Mettiamoci all'opera", la Fondazione Paolo Grassi è lieta d'invitare il Prof. Hans Honnacker, prestigiosa firma della letteratura comparata e autore del libro "Amore furioso: l'Ariosto e oltre" (Erasmo edizioni, 2016). Appuntamento in Fondazione domenica 18 giugno 2017 alle ore 19.00. Ingresso libero. Leggi tutto...

sabato 3 giugno 2017, ore 19.00 - Auditorium Fondazione Paolo Grassi
Concerto per I Colloqui 2017

La Fondazione Paolo Grassi in collaborazione con "I Colloqui di Martina Franca" è lieta di ospitare un concerto che si terrà sabato 3 giugno ore 19.00, presso il nostro Auditorium. La Fondazione Paolo Grassi ha scelto di accogliere l'iniziativa con un concerto davvero toccante che vedrà avvicendarsi un Trio tutto al femminile composto da Silvia Grasso (violino) e Valeria Zaurino (flauto) e Liubov Gromoglasova (pianoforte). Il Trio, nato tra le mura della nostra Fondazione, sembra rispecchiare perfettamente questo respiro che dal provinciale s'incontra con la globalità e l'universalità della musica. Il programma musicale spazia in un variegato repertorio che ha come protagonisti indiscussi brani di Claude Debussy, Gabriel Fauré, George Enescu e Nino Rota. Leggi tutto...

Dall'8 al 29 giugno 2017
Tutto pronto per l'inizio della terza sessione dell'Accademia del Belcanto

Venerdì 8 giugno 2017 ricominceranno i corsi di alto perfezionamento lirico dell'Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti" per la terza sessione di studio, che si concluderà con la work experience nel 43° Festival della Valle d'Itria. I Maestri che prepareranno i giovani cantanti durante questa sessione saranno Sherman Lowe, Paola Pittaluga, Stefania Bonfadelli, Sonia Prina, Lella Cuberli, Vittorio Terranova, Luca Gorla, Carmen Santoro, Roberta Mameli, Vincenzo Rana, Ettore Papadia e Antonio Greco. Inoltre gli allievi seguiranno lezioni con la foniatra Cristina Liuzzi, i registi Giorgio Ferraù e Giulia Viana e il musicologo Alessandro Patalini. Leggi tutto...


Presentato il 43° Festival

Presentata il 15 maggio a Milano la 43ª edizione del Festival della Valle d’Itria In cartellone sei opere, undici concerti, il tradizionale appuntamento con il Festival Junior, un convegno e una mostra. Al Piccolo Teatro di Milano, come da tradizione, il Prof. Franco Punzi, Presidente del Festival della Valle d'Itria, assieme ai Maestri Alberto Triola (direttore artistico) e Fabio Luisi (direttore musicale), ha presentato la 43ª edizione del Festival della Valle d’Itria, quest’anno in programma dal 14 luglio al 4 agosto. Leggi tutto...

lunedì 22 maggio 2017 alle ore 19.00
Cappelletto racconta Shostakovich

Lunedì 22 maggio 2017, ore 19.30 Dmitri Shostakovich. Un artista del popolo? Un concerto, un racconto. Conferenza-concerto a cura di Sandro Cappelletto, con la partecipazione dei musicisti della Fondazione Paolo Grassi Imperdibile conferenza-concerto dedicata a Dmitri Shostakovich a cura di Sandro Cappelletto, una delle più grandi firme della letteratura musicale italiana. In programma musiche, citazioni e racconti in riferimento a due celebri composizioni di Shostakovich: il Quintetto in sol minore per pianoforte e archi e il Trio per pianoforte n. 2 in mi minore. Conta partecipazione dei musicisti della Fondazione Paolo Grassi: Silvia Grasso e Cristina Ciura (violini), Giuseppe Rutigliano (viola), Gaetano Simone (violoncello), Liubov Gromoglasova (pianoforte). [Ingresso libero] Leggi tutto...

Dal 4 al 29 giugno 2017
AKT. Fotografie di Barbara Luisi

Dal 4 al 29 Giugno Palazzo Vernazza a Lecce ospiterà la mostra fotografica AKT. Fotografie di Barbara Luisi a cura di Manuela De Leonardis. Per la prima volta in Italia, dopo il recente debutto newyorkese, viene presentata al pubblico la serie fotografica Vita Aeterna che Barbara Luisi ha realizzato in terra di Puglia - da Brindisi a Fasano - nel corso del 2015. Un inno dell’’artista agli ulivi, protagonisti di una storia millenaria e incommensurabile patrimonio dell’umanità troppo spesso messo a repentaglio dall’uomo. Vita Aeterna è un lavoro strettamente collegato con i precedenti Nude Nature (2007), Dreamland (2014) e Fragilità (2013-2015), di cui viene esposta una selezione insieme ad un’anteprima dei nuovi scatti AKT – Ageless Beauty (2017) in cui è protagonista la terza età. Leggi tutto...


Terminata la seconda sessione di studio dell'Accademia del Belcanto

Si è conclusa la seconda sessione di studio dell'Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti" 2017. Tra i docenti di questa sessione il tenore Chris Merritt, il M° Roberto Servile, il M° Sesto Quatrini, il M° Ferdinando Sulla e il regista Giorgio Sangati. Gli allievi torneranno a Martina Franca giovedì 8 giugno 2017 per la terza sessione che li vedrà impegnati, tra i vari corsi di alto perfezionamento, nella work experience del Festival della Valle d'Itria. Leggi tutto...


Il M° Santoro alla Showa

Il M° Carmen Santoro, docente dell'Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti", sta tenendo una Masterclass presso la Showa University of Music, università di Tokio con la quale collabora dal 1999. Il Preside e due Professoresse dell'Università Showa hanno soggiornato a Martina Franca e assistito al 42° Festival della Valle d'Itria la scorsa estate e avendo notevolmente apprezzato la nostra realtà, hanno espresso la volontà di avviare una collaborazione con noi. La Masterclass del M° Carmen Santoro porterà a concretizzare questo desiderio di collaborazione, infatti è finalizzata all'assegnazione di una borsa di studio agli allievi più meritevoli che consentirà loro di prendere parte alla terza sessione della nostra Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti" nel mese di giugno 2017. La Masterclass si è aperta con una lezione pubblica del M° Santoro in cui si è parlato del Festival della Valle d'Itria, dei suoi luoghi e della sua storia. Terminerà l'11 aprile 2017 con una lezione pubblica del M° Fabio Luisi, direttore musicale della nostra Accademia del Belcanto e del Festival della Valle d'Itria. Leggi tutto...

Agenda
<giugno 2017>
lunmarmergiovensabdom
2930311234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293012
3456789
Alta formazione musicale
ACCADEMIA DEL BELCANTO INTERNATIONAL MASTERCLASS
Social Network
Info Contatti
Fondazione Paolo Grassi
via Metastasio 20
74015 Martina Franca (TA)
Email: info@fondazionepaolograssi.it

Telefono: +39 0804306763

Soci Fondatori:
Newsletter