PostHeaderIcon "Sartorie"

 

'Sartorie'

Vernissage della mostra “Paesaggi sartoriali” e presentazione del libro fotografico “Sartorie” di Ida Chiatante

Sabato 25 marzo 2017 alle ore 18.00 l'Auditorium della Fondazione Paolo Grassi ospita la presentazione del progetto "SARTORIE" di Ida Chiatante ovvero la presentazione del libro omonimo curato dal Maestro Arturo Cirillo e il vernissage della mostra fotografica “Paesaggi sartoriali”.

Ida Chiatante dialogherà con Andrijana Popovic, psicologa della moda e Patrizia Calefato, docente di sociologia dei processi culturali e comunicativi presso all'Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Entrambe sono autrici insieme a Claudia Attimoneli, Smiljana Grujic, Sofija Pajic e Florisa Sciannamea del libro “Fashion Intelligence” dedicato alla moda contemporanea. Edizioni dal Sud, 2016. [Ingresso libero]

Mostra fotografica "Paesaggi sartoriali":
presso la Fondazione Paolo Grassi
dal 25 marzo al 13 aprile 2017 (tutti i giorni tranne domenica 26 marzo)
la mattina dalle ore 10.00 alle ore 13.00
il pomeriggio dalle ore 16.00 alle ore 19.00
[Ingresso libero]

SARTORIE è, innanzitutto, un libro fotografico stampato in 100 copie limitate e sapientemente rilegate a mano dalla Legatoria Lacitignola. Il progetto si pone come momento finale di un percorso personale di ricerca sull'abito artigianale e su misura della designer Ida Chiatante, curato dal maestro e fotografo Alessandro Cirillo.
È un racconto, un viaggio che accende i riflettori sui protagonisti di questo mondo: i sarti, i loro abiti e le loro botteghe. Sartorie non è solo uno spazio fotografico all’interno del quale vengono riproposte le atmosfere tipiche di una bottega sartoriale, fatta del suono brillante di forbici affilate, pronte a ricamare sensuali traiettorie, di tessuti comodi e importanti come il giorno di festa, del profumo di amido, in attesa di essere indossato, di crune di aghi scovate da lenti esperte, di tappeti verticali di spilli o del mormorio di frasi e detti dialettali. Uno spazio in cui poter contemplare abiti originali, completi o incompiuti, sprazzi di bozze e schizzi, bottoni pittati e manichini spillati. "Sartorie" riscopre un sapere antico, celato nell’archeologia del gesto artigianale e mette a confronto tradizione e innovazione tessile, delineando possibili direzioni di recupero, valorizzazione e rivisitazione di un mestiere dal fascino senza tempo.
Il libro è accompagnato dalla mostra “Paesaggi sartoriali” che si nutre di infiltrazioni sempre diverse, opere viventi e condivise che restituisciono il concetto di un’arte comunitaria. Arte, teatro, design e artigianato si intrecciano e tessono nuove trame per spingersi lentamente e ambiziosamente verso la contemporaneità e far vivere quello che non deve morire con il passare del tempo. La sartoria è comunità. La sartoria è economia da cui ripartire.
SARTORIE ad oggi non è un'opera d'arte ma lo sta diventando nel tempo. OPERA D'ARTE CONDIVISA in cui ognuno darà il suo contributo artistico, professionale, economico e affettivo in un concetto più nostrano di crowfunding, Un dono, un impegno, un voto, un essere partecipi e attivi.
Tipografi, corniciai, rilegatori, stampatori, illustratori, danzatori, attori e tanti altri sono uniti nel comporre questa sinfonia.

"Bisogna comprendere come ci sia solo da guadagnare nel cedere a poco a poco la propria autorialità, con tutti i suoi addentellati: come sia utile ed efficace immaginare e praticare una dimensione realmente collaborativa non solo per la fruizione, ma per la produzione di un’opera. Non dunque l’opera dell’artista costruita con l’aiuto di, ma piuttosto un’opera che abbia un vero respiro collettivo - in cui tutti gli “autori” siano sullo stesso piano, e a cui collaborino con le proprie capacità e visioni specifiche" [Christian Caliandro, critico d'arte]

IDA CHIATANTE
Designer e fotografa senza radici si laurea presso il Politecnico di Milano in Industrial Design con specializzazione “Moda e Comunicazione”. Consegue un master su “Design dell’accessorio e del tessuto” presso la Scuola Tessile di Como. Inizia un percorso professionale lavorando in importanti realtà del fashion-system.
Personaggio eclettico e poliedrico, si muove trasversalmente nelle aree della creatività in un percorso sempre incrociato di sperimentazione e contaminazione.
Da un workshop a Bucarest sul Digital Fashion derivano i suoi ultimi futuristici fashion concept che creano un ponte tra l’artigianato tradizionale e la visione proiettata i verso nuovi scenari del 3dprinting.
Recentemente ha fondato il suo studio e brand IdaKia ArtDirection&Design e sta sviluppando una collana di libri sulle arti e mestieri. La mission imprenditoriale ha come fulcro la riscoperta del “saper fare” come via per l’innovazione sociale in una ipotesi di nuovo rinascimento italiano che guarda al mondo. In SARTORIE presenta un percorso di vita, un viaggio in cui si è immersa con reverenza. E’ entrata nella realtà della bottega in punta di piedi per viverne in prima persona le dinamiche relazionali, per apprendere le antiche tecniche e vivere da dietro il bancone, attraverso mesi di apprendistato, l’atmosfera lenta, unica e rituale della sartoria.

ALESSANDRO CIRILLO
E' nato a Bari, dove vive e lavora. Fotografo free-lance collabora con agenzie, privati, enti pubblici. Tiene regolarmente corsi di fotografia presso scuole pubbliche e private. Di recente ha tenuto masterclasses e workshops su temi relativi al territorio e al ritratto sociale sia in Italia sia in Russia. Da subito la sua fotografia si muove sul piano della ricerca linguistica unita alla costante incursione nel mondo degli affetti. I suoi lavori sui propri genitori e sulle case in cui ha vissuto sono significativi in tal senso. Di recente la sua ricerca si rivolge al territorio inteso come spazio fisico e relazionale e alla rappresentazione dell'architettura. Nel 1999 ha vinto il SiFest sotto la direzione di Mario Cresci. Ha tenuto mostre personali e collettive in molte città italiane tra cui Roma, Milano, Venezia, Trieste, Genova, Bari, Palermo e all'estero, in Francia in cui è stato invitato a rappresentare una selezione di 25 fotografi italiani presso Arles e in Russia, presso la Central Exhibition Hall del Museo Manege di San Pietroburgo. Sempre in Russia ha tenuto numerose masterclass ed è stato per due volte consecutive tutor in un contest internazionale che ha visto entrambe le volte la vittoria di uno dei suoi studenti. Le sue fotografie fanne parte di collezioni pubbliche e private tra cui il Musée dell'Elysée di Losanna, la Fondazione Giacomo Costa di Genova, la collezione di Palazzo Vendemini a Savignano sul Rubicone, il Museo Pino Pascali di Polignano a Mare. Ha collaborato come artista a fianco della drammaturga di fama internazionale Sandra Noeth per la candidatura di Lecce 2019. Da qualche anno si occupa anche di editoria fotografia in qualità di photo editor e book designer. Ha all'attivo la cura di numerosi volumi tra cui "Almost Bari" di Mara Dani, "Sartorie" di Ida Chiatante, "Out" di Priscilla Tangari, "Confini/Borders" di Angela Capurso e "Mirrorless" di Carla Cantore.

 

QUANDO: Sabato 25 marzo 2017, ore 18.00 - Auditorium della Fondazione Paolo Grassi

 

 

 

Ultime notizie

Dall'8 al 29 giugno 2017
Tutto pronto per l'inizio della terza sessione dell'Accademia del Belcanto

Venerdì 8 giugno 2017 ricominceranno i corsi di alto perfezionamento lirico dell'Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti" per la terza sessione di studio, che si concluderà con la work experience nel 43° Festival della Valle d'Itria. I Maestri che prepareranno i giovani cantanti durante questa sessione saranno Sherman Lowe, Paola Pittaluga, Stefania Bonfadelli, Sonia Prina, Lella Cuberli, Vittorio Terranova, Luca Gorla, Carmen Santoro, Roberta Mameli, Vincenzo Rana, Ettore Papadia e Antonio Greco. Inoltre gli allievi seguiranno lezioni con la foniatra Cristina Liuzzi, i registi Giorgio Ferraù e Giulia Viana e il musicologo Alessandro Patalini. Leggi tutto...


Presentato il 43° Festival

Presentata il 15 maggio a Milano la 43ª edizione del Festival della Valle d’Itria In cartellone sei opere, undici concerti, il tradizionale appuntamento con il Festival Junior, un convegno e una mostra. Ieri mattina al Picolo Teatro di Milano, come da tradizione, il Prof. Franco Punzi, Presidente del Festival della Valle d'Itria, assieme ai Maestri Alberto Triola (direttore artistico) e Fabio Luisi (direttore musicale), ha presentato la 43ª edizione del Festival della Valle d’Itria, quest’anno in programma dal 14 luglio al 4 agosto. Nell'occasione sono intervenuti anche il commissario straordinario del Comune di Martina Franca, Dott. Ferdinando Santoriello, e il Dott. Sergio Escobar, direttore del Piccolo Teatro di Milano. Presente, in rappresentanza della Regione Puglia, il dott. Aldo Patruno Direttore del Dipartimento turismo e cultura. Leggi tutto...

lunedì 22 maggio 2017 alle ore 19.00
Cappelletto racconta Shostakovich

Lunedì 22 maggio 2017, ore 19.30 Dmitri Shostakovich. Un artista del popolo? Un concerto, un racconto. Conferenza-concerto a cura di Sandro Cappelletto, con la partecipazione dei musicisti della Fondazione Paolo Grassi Imperdibile conferenza-concerto dedicata a Dmitri Shostakovich a cura di Sandro Cappelletto, una delle più grandi firme della letteratura musicale italiana. In programma musiche, citazioni e racconti in riferimento a due celebri composizioni di Shostakovich: il Quintetto in sol minore per pianoforte e archi e il Trio per pianoforte n. 2 in mi minore. Conta partecipazione dei musicisti della Fondazione Paolo Grassi: Silvia Grasso e Cristina Ciura (violini), Giuseppe Rutigliano (viola), Gaetano Simone (violoncello), Liubov Gromoglasova (pianoforte). [Ingresso libero] Leggi tutto...

Venerd' 12 e sabato 13 maggio 2017 alle ore 19.00
Lezioni di Rock 2017

Venerdì 12 e sabato 13 magio 2017 alle ore 19.00 “Scrivere di rock è come ballare architettura?” Due incontri su periodici e letteratura rock degli ultimi cinquant'anni In due incontri specifici, Riccardo Bertoncelli racconterà quello snodo cruciale e rievocherà le riviste più influenti degli anni d'oro della musica rock: quando le notizie si compravano in edicola e non si attingevano gratis nell'immenso pozzo di Wikipedia, quando si creavano e distruggevano idoli con la macchina da scrivere e le rotative, quando per scherzo e provocazione si potevano inventare dischi inesistenti senza che una rapida ricerca su Google smascherasse l'inganno. Un viaggio tutt'altro che nostalgico, molto attuale, con numerosi riferimenti all'Italia, angoluccio dell'Impero Rock fra trovate geniali e memorabili gaffes. Leggi tutto...

MArtedì 9 maggio 2017 alle ore 19.00
Concerto per l'Europa

Martedì 9 maggio 2017 alle ore 19.00 Il Trio della Fondazione Paolo Grassi - composto dalla violinista Silvia Grasso, dal violoncellista Gaetano Simone e dalla pianista Liubov Gromoglasova - protagonista di un concerto di musica da camera promosso in collaborazione con il Comitato per la Qualità della Vita per le celebrazioni della Festa dell’Europa. Leggi tutto...


Baccanali in CD

Disponibile il CD dell'Opera "Baccanali" di Agostino Steffani del 42° Festival della Valle d'Itria. Protagonisti gli allievi dell'Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti" 2016 e l'Ensemble "Cremona Antiqua" diretto da Antonio Greco, Maestro Concertatore. Distribuito da Dynamic è possibile acquistarlo presso gli uffici del Centro Artistico Musicale "Paolo Grassi" - Festival della Valle d'Itria che si trovano all'ingresso del Palazzo Ducale - Piazza Roma, Martina Franca. Leggi tutto...

Dal 4 al 29 giugno 2017
AKT. Fotografie di Barbara Luisi

Dal 4 al 29 Giugno Palazzo Vernazza a Lecce ospiterà la mostra fotografica AKT. Fotografie di Barbara Luisi a cura di Manuela De Leonardis. Per la prima volta in Italia, dopo il recente debutto newyorkese, viene presentata al pubblico la serie fotografica Vita Aeterna che Barbara Luisi ha realizzato in terra di Puglia - da Brindisi a Fasano - nel corso del 2015. Un inno dell’’artista agli ulivi, protagonisti di una storia millenaria e incommensurabile patrimonio dell’umanità troppo spesso messo a repentaglio dall’uomo. Vita Aeterna è un lavoro strettamente collegato con i precedenti Nude Nature (2007), Dreamland (2014) e Fragilità (2013-2015), di cui viene esposta una selezione insieme ad un’anteprima dei nuovi scatti AKT – Ageless Beauty (2017) in cui è protagonista la terza età. Leggi tutto...


Terminata la seconda sessione di studio dell'Accademia del Belcanto

Si è conclusa la seconda sessione di studio dell'Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti" 2017. Tra i docenti di questa sessione il tenore Chris Merritt, il M° Roberto Servile, il M° Sesto Quatrini, il M° Ferdinando Sulla e il regista Giorgio Sangati. Gli allievi torneranno a Martina Franca giovedì 8 giugno 2017 per la terza sessione che li vedrà impegnati, tra i vari corsi di alto perfezionamento, nella work experience del Festival della Valle d'Itria. Leggi tutto...


Il M° Santoro alla Showa

Il M° Carmen Santoro, docente dell'Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti", sta tenendo una Masterclass presso la Showa University of Music, università di Tokio con la quale collabora dal 1999. Il Preside e due Professoresse dell'Università Showa hanno soggiornato a Martina Franca e assistito al 42° Festival della Valle d'Itria la scorsa estate e avendo notevolmente apprezzato la nostra realtà, hanno espresso la volontà di avviare una collaborazione con noi. La Masterclass del M° Carmen Santoro porterà a concretizzare questo desiderio di collaborazione, infatti è finalizzata all'assegnazione di una borsa di studio agli allievi più meritevoli che consentirà loro di prendere parte alla terza sessione della nostra Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti" nel mese di giugno 2017. La Masterclass si è aperta con una lezione pubblica del M° Santoro in cui si è parlato del Festival della Valle d'Itria, dei suoi luoghi e della sua storia. Terminerà l'11 aprile 2017 con una lezione pubblica del M° Fabio Luisi, direttore musicale della nostra Accademia del Belcanto e del Festival della Valle d'Itria. Leggi tutto...


Sostienici con il tuo 5x1000

"Senza musica la vita sarebbe un errore." Friedrich Nietzsche, Il crepuscolo degli idoli - 1888 Anche quest’anno è possibile sostenere la cultura teatrale e musicale senza spendere un soldo, destinando il 5 per mille delle imposte alla Fondazione Paolo Grassi. Promuovi il futuro. Sostieni la cultura. Per destinare il 5 per mille alla Fondazione Paolo Grassi - Onlus occorre indicare il codice fiscale e apporre la propria firma nell’apposito riquadro della dichiarazione dei redditi. Prendi nota del codice fiscale: 90038290731. Leggi tutto...

Agenda
<maggio 2017>
lunmarmergiovensabdom
24252627282930
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930311234
Alta formazione musicale
ACCADEMIA DEL BELCANTO INTERNATIONAL MASTERCLASS
Social Network
Info Contatti
Fondazione Paolo Grassi
via Metastasio 20
74015 Martina Franca (TA)
Email: info@fondazionepaolograssi.it

Telefono: +39 0804306763

Soci Fondatori:
Newsletter